Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Bin Laden è Morto. Tra False Verità E Vere Dietrologie


5 maggio 2011 ore 06:09   di petardo  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 674 persone  -  Visualizzazioni: 1514

La recente vicenda dell’uccisione del ricercato numero uno interplanetario Bin Laden ha alimentato non poco le fantasie, i dubbi e la “voglia di dietrologia” che sta in tutti (o almeno molti) di noi. D’altronde le notizie più o meno “ufficiali” che man mano filtravano attraverso i media davano adito a “dietrologie” particolarmente spinte. Innanzitutto, che Bin Laden si nascondesse, anziché in remote grotte afgane dotate di ogni confort tecnologico, in una grossa casaccia degna del più degradato sud Italia senza uno straccio di collegamento non dico satellitare, ma neanche telefonico ha deluso molti.

Che questa casaccia fosse alla periferia di un paesotto provinciale del Pakistan dal buffo nome “Abbottabad” (Abbottache?) non ha migliorato la situazione di sconforto. Niente feroci soldatacci armati fino ai denti, niente bomba atomica “sporca” nelle sue mani pronta ad esplodere se fosse stato catturato. Solo qualche moglie, qualche figlio, qualche fedelissimo. Niente armi (pare).


Come protezione alla casa un ridicolo “un muro di cinta alto alto” e, ritrovati in bella vista, 5 PC contenenti tutti i segreti dell’organizzazione. Bin Laden non è stato catturato ma è stato ucciso e poi, con cerimonia funebre (!?!) durata un’ora, e’ stato gettato in mare, dicevano le fonti ufficiali, affermando pure che quest’ultima era un’usanza mussulmana.

I dubbi che tutti (o almeno molti) hanno avuto sono stati i seguenti:

Non c’e’ più il corpo? E allora chi ci garantisce che era lui?

E al test del DNA, dal quale risultava che quello ammazzato era Bin Laden “al 99.9%”, chi ci crede?

Abbottabad dista 1000Km dal mare come minimo. Come diavolo hanno fatto a portarlo là così in fretta? E perché?

Non c’e’ alcuna regola mussulmana che specifica che i morti debbano essere buttati in mare, soprattutto se la distanza del cadavere dal mare stesso è superiore a 1000Km! Da dove deriva questa panzana?

Poi c’e’ il balletto delle foto. In un primo momento si affermava che “il corpo era stato buttato a mare ma c’erano le foto a testimonianza del fatto”.
Poi sono cominciate a circolare un paio di fotografie di Bin Laden morto chiaramente contraffatte messe in giro dai giornali pachistani.

Adesso, Obama e il suo entourage hanno deciso (o avrebbe deciso) di NON rendere pubbliche le foto perché “spaventose” e altre scuse.

Insomma, tutta una serie di strane notizie generate direttamente dall’amministrazione USA o manipolate ad arte (o quasi) dai media che hanno portato a una serie di supposizioni più o meno credibili quali:

1) Bin Laden è morto da nove anni. Affermazioni in questo senso sono state date, ai tempi, da Benazir Bhutto (2002). Fino ad un certo punto era utile fare finta che Bin Laden fosse ancora vivo, adesso conviene convincere la popolazione che sì, ERA vivo e adesso è morto.

2) Ammesso che Bin sia stato ucciso durante il blitz, da alcuni sorge il dubbio che non è stato catturato vivo per evitare che parlasse, rivelando magari imbarazzanti vecchi legami con la CIA.

Il dubbio che, per ben che vada, alcuni “non ce la raccontano giusta” e’ più che fondato.

Capire dove sia la verità e dove la menzogna sarà molto, molto più arduo…

Bin Laden è Morto. Tra False Verità E Vere Dietrologie

Articolo scritto da petardo - Vota questo autore su Facebook:
petardo, autore dell'articolo Bin Laden è Morto. Tra False Verità E Vere Dietrologie
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione