Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Botta E Risposta Camusso ( Cgil) Angeletti (uil)


28 dicembre 2010 ore 09:52   di firone  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 335 persone  -  Visualizzazioni: 573

Secondo Susanna Camusso, neo leader del sindacato che si ri fa alla sinistra ( forse troppa sinistra e sicuramente di altri tempi, la Cgil), l' accordo tra Fiat e gli altri due sindacati italiani Cisl guidata da Raffaele Bonanni e Uil da Luigi Angeletti, è anticostituzionale e non rappresentativo; ha inoltre rincarato la dose polemica affermando che Uil e Cisl sono dei sindacati aziendalisti, cioè a favore della Fiat e per questo non degni del nome di sindacati e non degni neanche dei lavoratori che rappresentano.

Non si è fatta attendere la risposta del leader della Uil Angeletti che in una nota diffusa stasera dalla sua organizzazione in un comunicato stampa afferma che accusare la Uil di essere un sindacato aziendalista è ridicolo e aggiunge, e questa è anche una mia opinione, che fino ad ora le uniche organizzazioni sindacali ad avere firmato accordi e contratti nazionali sono la Uil e la Cisl.


Luigi Angeletti si chiede inoltre con ironia quale sia l' altra forma di sindacato che conosce la Camusso, forse quella che porta avanti evidentemente la Cgil e la categoria dei metalmeccanici Fiom - Cgil cioè quella di non fare accordi e di non firmare contratti nazionali collettivi di lavoro, che sono poi la spina dorsale dei rapporti tra lavoratori e datori di lavoro.

Tutto questo solo per principio e per dire a tutto no a prescindere in modo politico e politicizzato. Nella fase in cui si trova il nostro paese, l' economia nazionale ed il livello di occupazione generale al minimo storico, la cosa importante è il mantenimento del proprio posto di lavoro e investimenti privati che aiutino la situazione occupazionale, anche a scapito di qualche minuto di pausa in meno o, come successo a Pomigliano, di evitare di mettersi in mutua in massa per andare a vedere le partite del Napoli Calcio.

A tutto questo si deve aggiungere che i lavoratori avranno sempre da loro parte il sindacato che farà rispettare i loro diritti, ma un sindacato moderno ed in linea con i tempi che sia attento all 'evolversi delle contingenze e che possa aiutare in un cammino di modifiche strutturali in campo industriale e di rapporti sociali; non dimentichiamo che nei prossimi anni dovremmo avere a che fare con giganti economici e industriali come la Cina, l'India ed il Brasile dove il costo del lavoro è parecchio meno caro del nostro e quindi gareggiare con loro in termini di produttività ed efficienza sarà essenziale per il nostro vivere e continuare a lavorare.

Articolo scritto da firone - Vota questo autore su Facebook:
firone, autore dell'articolo Botta E Risposta Camusso ( Cgil) Angeletti (uil)
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Mah
    #1 Mah

Se fossi un metalmeccanico di Pomigliano denuncerei l'autore di questo articolo. E poi la storia dell'interesse nazionale per legalizzare un accordo ASSOLUTAMENTE illegale proprio non funziona. (non c'è bisogno di grosse letture , basta andarsi a leggere la Costituzione) . Spero che firone non sia un gornalista vero ... altrimenti si dia all'ippica

Inserito 28 dicembre 2010 ore 16:44
 

Magari sono uno di quel 63% di lavoratori di Pomigliano che ha votato si all'accordo di Uil e Cisl!!! E poi una denuncia mi sembra un po' troppo, o non posso esprimere la mia opinione come i contrari alla linea della Cgil durante i comitati centrali?

Inserito 28 dicembre 2010 ore 22:17
 
  • max
    #3 max

Vorrei dire a firone che sicuramente a due anni dall'accordo o meglio dall'imposizione aziendale su pomigliano,rimpiangerà di averlo votato,e di aver dato modo alla cancellazione dei diritti individuale che collettivamente attraverso lo statuto dei lavoratori,e quindi del contratto collettivo nazionale,i nostri padri ci avevano regalato con scioperi sacrifici e morti. Devi solo sperare che la Fiom e la Cgil esista ancora,perchè non oso immaginare chi ti potrà e ci potrà aiutare. Max

Inserito 29 dicembre 2010 ore 12:42
 
  • mah
    #4 mah

"Tutto questo solo per principio e per dire a tutto no a prescindere in modo politico e politicizzato. Nella fase in cui si trova il nostro paese, l' economia nazionale ed il livello di occupazione generale al minimo storico, la cosa importante è il mantenimento del proprio posto di lavoro e investimenti privati che aiutino la situazione occupazionale, anche a scapito di qualche minuto di pausa in meno o, come successo a Pomigliano, di evitare di mettersi in mutua in massa per andare a vedere le partite del Napoli Calcio." Caro Firone . Può dimostrare questa cosa che hai scritto nell'ultima frase di questo periodo ? Altrimenti sei da querela. Ripeto la logica dell'accettare di perdere diritti per "l'interesse del paese" è una chiacchiera. Come sospetto sia una chiacchiera che lei sia un operaio di Pomigliano. Quanto alla favoletta dell'interesse nazionale, credo sia singolare che secondo lei sia interessere del paese violare palesemente la Costituzione Italiana, inoltre questo mi fa sospettare che lei, caro firone, non conosca nè la Costituzione nè i termini dell'accordo di mirafiori e Pomigliano . Per cui la consiglio innanzitutto di essere cauto nel redigere gli "articoli" perchè si espone a facilissime querele e poi anche di documentarsi prima di scriverli. Cordiali Saluti.

Inserito 29 dicembre 2010 ore 18:40
 

archiviostorico.corriere.it/2010 /giugno/09/Pomigliano_stop_all_assenteismo _anomalo_co_9_100609049.shtml Cordiali saluti anche a Lei e buon anno!

Inserito 29 dicembre 2010 ore 19:24
 
  • Mah
    #6 Mah

L'articolo di un giornale non costituisce una prova alle sue affermazioni .Tuttavia lei scrive che gli operai si sarebbero messi in mutua in massa per andare a vedere le partite del Napoli Calcio e questa cosa, se non viene dimostrata ed argomentata, è da ritenersi fasulla. Inoltre quello che lei ha scritto non è neanche supportato nell'articolo che lei ha citato. L'assenteismo anomalo citato in articolo è riferito al periodo elettorale in cui la gente è impegnata come rappresentante di lista. Spesso, come afferma Saviano, i rappresentanti di lista percepiscono anche dei soldi dai partiti. E si sa anche per quali motivi . Per cui la colpa non va attribuita a chi prende 1000 euro al mese per sbarcare il lunario ma a chi paga in cambio di favori elettorali che poi guarda caso sono gli stessi partiti che appoggiano questo accordo assolutamente fuori dalla legalità. Soprattutto la colpa non può essere attribuita alla FIOM. Le rinnovo i saluti sperando che sarà più arguto nella citazione delle sue fonti .

Inserito 30 dicembre 2010 ore 18:37
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione