Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Bunga Bunga, L' Ultimo Tormentone Su Silvio Berlusconi


8 novembre 2010 ore 12:55   di kronig  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 669 persone  -  Visualizzazioni: 1002

Bunga Bunga è ormai più che un tormentone su Berlusconi. Negli ultimi dieci gironi il sistema massmediatico italiano è stato letteralmente dominato da questa strana locuzione dal suono ilare, Bunga Bunga. E così un nuovo caso appassiona gli abitanti dello Stivale. Ma cosa sarà mai questo Bunga Bunga? Lo sdoganamento del Bunga Bunga si deve a Ruby, la ragazza marocchina che avrebbe, il condizionale è d'obbligo, tradito il silenzio sulle particolari consuetudini di Silvio Berlusconi.

Non c'è da stupirsi che, in un paese come il nostro, il bizzarro elemento linguistico Bunga Bunga abbia imperato nei maggiori contenitori di informazione televisiva. Tutti i telegiornali se ne sono riempiti la bocca, le grandi firme dei quotidiani hanno scritto fiumi di parole su questo tormentone. Come se bisognasse per forza pronunciarlo il Bunga Bunga, come un esorcismo, una catarsi. L'informazione non è fatta se Bunga Bunga non è nominato.


Va da sé che anche il web abbia risentito del fenomeno Bunga Bunga. Le statistiche di Google dimostrano che, fra le query di ricerca più utilizzate negli ultimi giorni, Bunga Bunga ha subito una vera esplosione, tanto da risultare il più cliccato anche su un arco temporale più ampio, benché sia emerso solo negli ultimi giorni. Quello che resta ormai da capire è cosa sia questo Bunga Bunga. E su questo bisogna fare una piccola ricostruzione cronistica.

La giovane marocchina Ruby è stata ascoltata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano. I giornali asseriscono che la ragazza ha raccontato della consuetudine, in atto presso la villa di Silvio Berlusconi ad Arcore, secondo la quale vi sarebbero dei dopo cena piccanti. Ruby avrebbe riferito che il Bunga Bunga è stato veicolato a Berlusconi da Gheddafi, andandosi a configurare come una sorta di usanza africana dal nome, in un certo senso, onomatopeico.

Andando a scavare nel web, tuttavia, si scopre che la prima apparizione del Bunga Bunga sulla scena mediatica risale alla primavera dello scorso anno, quando Noemi Letizia, a sua volta protagonista di un tormentone su Berlusconi, raccontò a un giornalista del Corriere del Mezzogiorno, Angelo Agrippa, la barzelletta del Premier da lei preferita. La barzelletta narra che due ministri del governi Prodi si recano in Africa e vengono catturati dagli indigeni. Al primo ministro viene chiesto: "Tu Bunga Bunga o morire?". Il ministro opta per il Bunga Bunga e viene violentato. Anche il secondo ministro viene chiamato a scegliere fra la morte e il Bunga Bunga, preferendo morire stoicamente, pur di non arrendersi alla violenza. Al che, l'indigeno: "Prima Bunga Bunga e poi morire".

Bunga Bunga, L' Ultimo Tormentone Su Silvio Berlusconi

Articolo scritto da kronig - Vota questo autore su Facebook:
kronig, autore dell'articolo Bunga Bunga, L' Ultimo Tormentone Su Silvio Berlusconi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione