Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Casi Irrisolti: Elisa Claps, Chiara Poggi, Lidia Macchi, Serena Mollicone, Nada Cella


7 marzo 2011 ore 16:39   di spaziovendita  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 2444 persone  -  Visualizzazioni: 4002

In questi giorni le televisioni e i media in generale, ci aggiornato di continuo sullo sviluppo delle indagini che riguardano Yara Gambiraso e Sarah Scazzi. Entrambe hanno una cosa in comune: non si conosce il nome dell’assassino. La verità è che in Italia queste vicende di omicidi senza colpevoli, sono note da anni, infatti le famiglie Yara e Sarah non sono le uniche purtroppo che gridano giustizia.

Voglio parlarvi di ben altri cinque casi di omicidio, sempre di ragazze, ancora irrisolti, dopo anni di indagini e processi. Perché accade tutto ciò? Eppure nelle fiction poliziesche italiane, sembra che anche la vicenda più complicata posso risolversi con l’aiuto della scientifica e quant’altro. La realtà purtroppo è molto diversa, si ha a che fare con la mente fragile ma allo stesso tempo lucida e cinica dell’essere umano, e scoprire l’assassino diventa molto più difficile di quanto si possa immaginare.


- - -
ELISA CLAPS: Aveva 16 anni quando è uscita da casa la mattina del 12 settembre 1993, per recarsi a messa. Da quel giorno si erano perse le sue tracce, senza alcun apparente motivo d’allontanamento. Questa storia ha dell’incredibile perché ben 17 anni dopo, viene ritrovato un cadavere nella chiesa della Trinità, precisamente nel sottotetto, le analisi scientifiche e i resti dei vestiti confermano che si tratta di Elisa Claps. Tutt’ora l’indiziato numero uno è Danilo Restivo, l’ultimo ad averla incontrata in quella mattina del 12 settembre, attualmente si trova nelle carceri inglesi per un altro omicidio commesso in terra britannica, dove era sfuggito…per… insomma ci vuole molto per capire? Eppure come dice un noto proverbio: “il lupo perde il pelo ma non il vizio”.

Casi Irrisolti: Elisa Claps, Chiara Poggi, Lidia Macchi, Serena Mollicone, Nada Cella

CHIARA POGGI: Fu trovata morta il 13 agosto 2007, a 26 anni, nella sua villetta di Garlasco. L’unico accusato, il suo fidanzato Alberto Stasi, dopo un processo costruito da perizie e contro perizie è stato assolto. Ma allora chi è stato?

Casi Irrisolti: Elisa Claps, Chiara Poggi, Lidia Macchi, Serena Mollicone, Nada Cella

LIDIA MACCHI: Scomparsa dopo la sera del 5 gennaio 1987, quando esce per andare a fare visita ad una sua amica in ospedale. Lidia, 21 anni, venne ritrovata morta dopo 2 giorni, accanto alla sua panda, la macchina con cui era uscita da casa. Le analisi scientifiche hanno evidenziato un rapporto sessuale prima del decesso, forse uno stupro. Difficile pensare che sia uno sconosciuto, più probabile l’idea di un conoscente. Ma dopo 24 anni, l’inchiesta contro ignoti è ancora aperta.

Casi Irrisolti: Elisa Claps, Chiara Poggi, Lidia Macchi, Serena Mollicone, Nada Cella

SERENA MOLLICONE: Anche questo caso irrisolto ha dell’incredibile purtroppo. Serena sparisce il 1° giugno del 2001, dopo che si era recata all’ospedale per una semplice radiografia dei denti. Dopo due giorni il suo corpo viene ritrovato ad Acre (FR), paese dove lei viveva. Venne ritrovata con mani e piedi legati, e la testa prima colpita con qualcosa di pesante e poi infilata in un sacchetto di plastica, che ne ha causato la morte per asfissia. In realtà ci fu un arresto, il carrozziere Carmine Belli, che aveva visto Serena Mollicone il giorno della sua scomparsa. Fu rilasciato e assolto dopo 17 mesi, mentre non si sa chi è stato uccidere questa bellissima ragazza.

Casi Irrisolti: Elisa Claps, Chiara Poggi, Lidia Macchi, Serena Mollicone, Nada Cella

NADA CELLA: Nada aveva 25 anni quando venne trovata agonizzante e in una pozza di sangue presso lo studio del commercialista dove lavorava. Presumibilmente colpita da un oggetto contundente che non verrà mai ritrovato, muore il giorno successivo. Anche in questo caso, l’unico indagato, il suo datore di lavoro, Marco Soracco, viene indagato per 14 mesi e rilasciato libero. Il processo potrebbe essere riaperto a breve.

Casi Irrisolti: Elisa Claps, Chiara Poggi, Lidia Macchi, Serena Mollicone, Nada Cella

Cinque storie davvero tristi, cinque belle ragazze e giovani, che perdono la vita senza che il colpevole paghi la condanna. In Italia sono davvero troppi i casi irrisolti, e la domanda nasce spontanea: ma siamo sicuri che inquirenti e magistratura facciano bene il loro lavoro? E quando sbagliano, chi paga? A voi la risposta.

Articolo scritto da spaziovendita - Vota questo autore su Facebook:
spaziovendita, autore dell'articolo Casi Irrisolti: Elisa Claps, Chiara Poggi, Lidia Macchi, Serena Mollicone, Nada Cella
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Francesco
    #1 Francesco

La risposta è putroppo molto semplice e triste. Il giustizia italiana è eccessivamente garantista che, detto in parole povere, si basa sul princìpio "meglio un colpevole libero che un innocente in prigione". Prendiamo un caso tipico, cioè quello di Garlasco: Alberto Stasi è chiaramente colpevole... a meno che in una Garlasco deserta a metà agosto sia stato il postino, l'idraulico, o sia sceso un marziano dal pianeta Crypton o qualcuno proveniente da un universo parallelo. C'è sempre l'ipotesi che Stasi abbia "fluttuato" per la scena del delitto tipo Harry Potter, uscendone immacolato e senza nememno mezza gociolina di sangue. Putroppo le cose qui da noi vanno così... c'è sempre il magistrato e/o giudice incompentente e ci sono sempre bravi avvocati.

Inserito 15 marzo 2011 ore 14:22
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione