Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Caso Scazzi: Misseri Ritratta Stupro,sabrina Disperata


20 ottobre 2010 ore 02:53   di bollipops  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 1052 persone  -  Visualizzazioni: 1524

Sabrina Misseri è in stato di fermo da venerdì scorso,in attesa dell'ordinanza di custodia cautelare che potrebbe essere emessa proprio oggi dal gip.

Dalla sua cella del carcere di Taranto continua a proclamare la sua innocenza affermando anche che suo padre Michele Misseri sia un bugiardo.Anche la madre Cosima Serrano Misseri, è stata sentita per tre ore dagli inquirenti.Su di lei si sospetta che sapesse dell'omicidio di Sarah,ma tuttavia non è indagata in quanto non ci può essere un reato di favoreggiamento verso congiunti o famigliari del colpevole.


I pm hanno risentito anche Ivano Russo, l'amico di Sarah e di Sabrina Misseri,che ha escluso l'ipotesi della gelosia verso di lui delle due cugine affermando che il movente sia da cercare altrove.Poi ha dichiarato che Cosima Serrano Misseri sapeva dov'era nascosto il cadavere di Sarah e che proprio lei avrebbe dato le indicazioni a lui (Ivano) e Sabrina Misseri via telefono per raggiungere il pozzo con il corpo della giovane.Ivano è apparso però,con sua stessa ammissione,molto confuso e di Sabrina ha aggiunto solo che se sta mentendo,lo sta facendo davvero bene.

Per gli inquirenti il movente dell'omicidio si inquadra in un "motivo intrafamigliare" di sfera sessuale.Intanto Michele Misseri ritratta lo stupro seguito al delitto cambiando di nuovo versione dei fatti.La presenza di persone venute per visitare i luoghi della tragedia resta alta,forse eccessiva e inadeguata per un paese che vorrebbe sicuramente trovare un pò di pace al più presto senza mai dimenticare però questa vicenda.

Articolo scritto da bollipops - Vota questo autore su Facebook:
bollipops, autore dell'articolo Caso Scazzi: Misseri Ritratta Stupro,sabrina Disperata
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione