Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ciclisti Come Mamma Li Ha Fatti: Il Fenomeno Del


13 giugno 2010 ore 20:24   di kronig  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 1623 persone  -  Visualizzazioni: 3473

Gli automobilisti sono spesso accusati di non riuscire a notare i ciclisti, cosa che spesso culmina in gravi incidenti urbani, talvolta mortali.

Negli ultimi tempi, però, un fenomeno che sta assumendo rilevanza mondiale mira a eliminare il problema. Decine di automobilisti rimangono allibiti in varie città del mondo al passaggio dei naked bike riders. In verità, il movimento nasce con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza dei benefici ambientali del ciclismo.


Ma è anche volto a rendere la gente partecipe delle problematiche dei ciclisti. "Abbiamo avuto un sacco di incidenti quest'anno. Abbiamo esposto delle biciclette fantasma che rappresentano le persone che sono state uccise in incidenti stradali", ha detto Ollin Tonatiuh, l'organizzatore della manifestazione di Città del Messico. "Chiediamo alla gente che i conducenti di veicoli a motore rispettino i ciclisti, che rispettino i pedoni, in modo che non ci siano così tanti incidenti. Ora ci vedono come realmente siamo, nudi, di fronte al traffico". I ciclisti nudi hanno anche richiamato l'attenzione a Londra ed Edimburgo, così come a Madrid e Saragozza.

E mentre l'evento è stato volto a trasmettere un messaggio serio sui vantaggi e i pericoli del ciclismo, alcuni dei partecipanti lo hanno fatto solo per l'emozione di andare in bicicletta nel nudo totale. Mentre pedalava lungo Città del Messico, un ciclista ha detto di essere coinvolto "per godersi la natura, la terra, l'aria, il sole e soprattutto il corpo nudo perché è universale"

Articolo scritto da kronig - Vota questo autore su Facebook:
kronig, autore dell'articolo Ciclisti Come Mamma Li Ha Fatti: Il Fenomeno Del
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione