Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Contributi Economici Ai Giornali, Levitt E L' Etica Della Sconfitta


29 febbraio 2012 ore 09:45   di edoardo  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 361 persone  -  Visualizzazioni: 562

Siamo circondati da fieri promotori della meritocrazia che non mancano ogni giorno di scagliarsi contro l'assistenzialismo statale e quei "fannulloni che lavorano in comune". Peccato però che questi orgogliosi crociati scrivano spesso su testate giornalistiche obsolete che sopravvivono grazie ai finanziamenti pubblici, ovvero grazie al fatto che quasi sempre il comune cittadino lo paga due volte, il quotidiano: in edicola e attraverso l'imposizione fiscale.

Non sono Celentano, non ho la forza nè la voglia di proporre la chiusura di qualche giornale che non la pensa come me: del resto i contributi vengono elargiti in maniera trasversale, in modo da accontentare tutte le voci del coro, da destra a sinistra. Non pongo quindi un problema politico, non mi interessa minimamente perchè il quesito è etico ed economico.


Etico perchè chi vive di assistenzialismo dovrebbe riflettere con se stesso prima di attaccare la fonte della propria sussistenza. Economico perchè proprio pensandola come questi crociati sono convinto che la meritocrazia dovrebbe muovere la fortuna delle persone, in un paese normale.

Diversi anni fa Theodore Levitt scrisse un articolo, che si chiama "Marketing Myopia" pubblicato su Harvard Business Review nel 1960. Levitt descrisse le criticità che possono nascere quando un’azienda è così focalizzata sul proprio prodotto al punto di perdere di vista le vere necessità dei consumatori.

Contributi Economici Ai Giornali, Levitt E L' Etica Della Sconfitta

Ecco un estratto del concetto di Levitt:

Contributi Economici Ai Giornali, Levitt E L' Etica Della Sconfitta

Dove vogliamo arrivare? Lo spirito imprenditoriale prevede che una azienda accetti la sfida competitiva senza ricorrere al doping che gli avversari non si possono permettere. Se quell'azienda è più forte vincerà; le prime sconfitte invece serviranno proprio per "evolvere", migliorare, trovare una via nuova. Senza l'etica del confronto e del miglioramento che consegue ad ogni sconfitta, il prodotto di quell'azienda diventa obsoleto. Con il doping di cui sopra continuiamo a trovarlo nello scaffale del supermercato (o, in questo caso, in edicola) e non importa se non lo compra nessuno, perchè non è dalle vendite che quell'azienda trae il suo profitto.

Arriviamo, infine, al paradosso di testate che nascono con la specifica e malsana intenzione di ottenere i contributi. Ovvero l'esatto contrario dell'obiettivo per cui i contributi sono stati creati. Ovvero peggio di quanto descritto da Levitt: in questo caso non c'è focalizzazione sul prodotto, che può tranquillamente diventare antiquato. Quello che conta è come ottenere denaro senza muoversi per meritarlo.

In conclusione: viva la meritocrazia, ma che sia un concetto valido per tutti.

Articolo scritto da edoardo - Vota questo autore su Facebook:
edoardo, autore dell'articolo Contributi Economici Ai Giornali, Levitt E L' Etica Della Sconfitta
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione