Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Decreto Anticrisi Di Ferragosto: Ma è Proprio Vero Che I Piccoli Comuni Spariranno?


23 agosto 2011 ore 17:54   di 2tredici  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 347 persone  -  Visualizzazioni: 651

Diciamo la verità: il Decreto Legge n.138 del 13.8.2011, contenente la cosiddetta "manovra bis" di Ferragosto non è una buona soluzione per far uscire il Paese dalla recessione economica. Figlio della maniacale e quasi paranoica attenzione, da parte dell'Unione Europea a guida germanica, verso il rigore dei conti pubblici, il Decreto concentra i suoi effetti sulla riduzione del debito ma affronta in modo blando e confuso il tema dello sviluppo. Il luccichio delle liberalizzazioni che, peraltro, il Decreto fa balenare mai avrà, infatti, il medesimo impatto sulla crescita dell'economia che avrebbe avuto una riforma del fisco imperniata sulla revisione (verso il basso) delle aliquote IRPEF (procastinata, invece, alle calende greche).

Detto questo, va però anche evidenziato che, probabilmente, non sono tutte meritate le critiche rivolte al Decreto da parte di coloro che piangono per la (presunta) soppressione dei Comuni aventi popolazione pari o inferiore a 1000 abitanti. Sul punto, infatti, il Decreto è talmente pasticciato ed inconcludente che si neutralizza da solo.


Per cominciare, non è vero che i piccoli Comuni sono stati soppressi. Essi continueranno ad esistere (quindi nessun dramma per la paventata perdita dell'identità storica e culturale), tant'è che avranno ancora il loro Sindaco eletto a suffragio diretto e universale. Quelli che non esisteranno più sono le Giunte ed i Consigli Comunali.

Accanto ai piccoli Comuni (che, quindi, rimangono) nasce però un nuovo e nebuloso soggetto giuridico, l'Unione Municipale, il quale eserciterà in forma associata le funzioni amministrative dei piccoli Comuni che ne faranno obbligatoriamente parte. Occorre riconoscere la spettacolarità dell'operazione: con il fine di semplificare e di ridurre il numero degli enti, si è ottenuto il risultato di crearne di nuovi (le Unioni Municipali) senza sopprimere quelli vecchi (i piccoli Comuni). C'è da restare attoniti di fronte al colpo di genio tipicamente italico!

Quanto, poi, al funzionamento pratico di questo nuovo sistema, l'impressione è che gli effetti saranno esilaranti.

Va ricordato, in proposito, che, nei Comuni, il Sindaco assomma su di sè due funzioni: quella di Capo dell'Amministrazione Locale e quella di Ufficiale di Governo. Nella prima veste, il Sindaco è il legale rappresentante del Comune e sovraintende al funzionamento dei servizi e degli uffici e all'esecuzione degli atti. Nella seconda veste, il Sindaco sovraintende ai servizi di competenza statale delegati al Comune (anagrafe, stato civile, elettorale, statistica) e provvede all'emanazione degli atti (o, per meglio dire, di alcuni degli atti) in materia di ordine e sicurezza pubblica e di tutela della pubblica incolumità.

Ebbene, il Decreto prevede che le funzioni di Ufficiale di Governo restino in capo ai Sindaci dei piccoli Comuni e che quelle di Capo dell'Amministrazione passino al Presidente dell'Unione Municipale!

Un capolavoro che prefigura fin d'ora eterni conflitti di competenze, confusione dei ruoli, infinite discussioni, incertezze negli uffici, disagi per i cittadini.

Le incongruenze di questa sedicente riforma epocale degli Enti Locali sono talmente evidenti che difficilmente essa uscirà indenne dal passaggio parlamentare per la conversione in legge (o, almeno, questo è ciò che accadrebbe in un Paese normale). In difetto, sarà poi la prassi a rendere del tutto inefficace, alla prova dei fatti, l'intento rivoluzionario, o presunto tale, degli apprendisti semplificatori che hanno ideato queste bizzarre disposizioni.

Articolo scritto da 2tredici - Vota questo autore su Facebook:
2tredici, autore dell'articolo Decreto Anticrisi Di Ferragosto: Ma è Proprio Vero Che I Piccoli Comuni Spariranno?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione