Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Dominique Strauss - Kahn, Si Teme Il Suicidio


18 maggio 2011 ore 16:45   di Liz  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 289 persone  -  Visualizzazioni: 688

Il direttore del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Kahn, arrestato a New York con l’accusa di violenze sessuali nei confronti di una cameriera del Sofitel Hotel, è guardato a vista nella sua cella di Rikers Island, città-prigione situata tra il Bronx e il Queens. Si teme infatti che possa tentare il suicidio ed è quindi stato sottoposto al cosiddetto “suicide watch”, ossia la sua cella viene controllata ogni 15 minuti, e non gli è concesso di tenere con sé lacci delle scarpe o cinture.

Venerdì ci sarà la prossima udienza del processo, e la difesa di Strauss-Kahn sta lavorando alacremente: l’intenzione, pare, sarebbe quella di dimostrare che il rapporto sessuale fu in realtà “consensuale”. “Riteniamo che gli elementi di prova non siano compatibili con l’ipotesi di un rapporto forzato”, ha detto in aula l’avvocato Benjamin Brafman, “Potrebbe esserci stato un consenso”.


Intanto, i giornali si sono scatenati alla ricerca di informazioni sulla cameriera del Sofitel. Secondo Le Figaro, la donna sarebbe originaria della Guinea, 32enne, vedova e madre single di una ragazzina. Si farebbe chiamare Ofelia, ma il suo vero nome sarebbe Nafisatu Dialo. Il suo avvocato, Jeffrey J.Shapiro, ha escluso che il rapporto sessuale con Strauss-Kahn possa essere stato consensuale, e ha anche dichiarato che la donna non sapeva chi fosse il direttore dell’Fmi. Particolare confermato anche dal fratello della donna, che respinge le illazioni secondo cui la sorella avrebbe agito per “incastrare” Strauss-Kahn. “Non sapeva chi era”, ha detto al quotidiano El Parisien, “mia sorella è incapace di inventarsi una storia simile. E’ una musulmana praticante e indossa il velo. E’ una donna onesta e riservata che lavora duramente per crescere sua figlia.” Le indiscrezioni sulla donna ormai si sprecano. Secondo il New York Post, abiterebbe in un edificio della Harlem Community Aids United del Bronx, riservato a persone affette da Hiv e Aids. Sempre secondo il New York Post, la donna sarebbe ora nascosta in un luogo sicuro, sotto protezione, perché si teme che qualcuno possa contattarla per cercare di comprare il suo silenzio.

Dominique Strauss - Kahn, Si Teme Il Suicidio

L’Fmi sta cercando di entrare in contatto con Strauss-Kahn per convincerlo a rassegnare le dimissioni. Agguerrite le ministre dell’Ecofin, in particolare quella austriaca, Maria Fekter, che ha dichiarato: “Tenuto conto che i giudici hanno respinto la richiesta di libertà su cauzione, Strauss-Kahn deve riflettere sui danni che questa situazione causa all’istituzione.” E anche il Ministro del Tesoro degli Stati Uniti, Timothy Geithner, ha di fatto chiesto al direttore dell’Fmi di lasciare la carica: “Non è più in grado di seguire” l’organizzazione. Intanto, un sondaggio realizzato dalla Csa ha rilevato che il 57% dei francesi crede che Strauss-Kahn sia rimasto vittima di un complotto.

Articolo scritto da Liz - Vota questo autore su Facebook:
Liz, autore dell'articolo Dominique Strauss - Kahn, Si Teme Il Suicidio
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione