Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Eliminazione Delle Province, Atto Secondo


6 luglio 2011 ore 19:23   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 341 persone  -  Visualizzazioni: 612

Dopo la incredibile decisione con la quale ha stoppato il disegno di legge che tendeva alla eliminazione delle Province, oggi il PD, e non potrebbe essere altrimenti, si è ritrovato sotto accusa. Facciamo un breve riepilogo per chi avesse perso la prima puntata: ieri, alla Camera, IDV ha presentato un progetto di legge che porterebbe, tramite una modifica all'Articolo 5 della Costituzione, alla soppressione delle Province. La votazione, ha visto formarsi un inedito fronte contrario, formato da PDL e Lega, contrari nonostante avessero il provvedimento sul loro programma elettorale, e PD, il quale ha deciso di astenersi con motivazioni che probabilmente non sono state comrese neanche da chi le ha proposte.

E infatti, dalle dichiarazioni di alcuni esponenti del partito di Bersani, si capisce che anche all'interno di esso, quanto è successo ieri ha provocato grandi mal di pancia. Basti sentire quanto detto da Davide Zoggia, responsabile enti locali del Pd: "Non è cancellando una parola che si risolve il problema del costo della politica", Certo, infatti non si trattava di eliminare una parola, ma un carrozzone pressochè inutile, che serve solo a succhiare soldi al contrbuente. Ma Zoggia, probabilmente non ci arriva, se subito aggiunge: "...esiste una nostra proposta per quanto riguarda il riordino complessivo del sistema delle autonomie locali e delle regioni e in questa si colloca anche quella specifica relativa alle province. Un riordino che non deve e non può avvenire indipendentemente da una nuova e più snella visione dello stato, per fornire così servizi efficienti e non duplicazioni burocratiche. E' facile demagogia tracciare un segno sulla parola province, sarebbe una operazione identica a quella fatta da Berlusconi con le grandi opere".


Ci avete capito qualcosa? Noi, sinceramente no, eppure si tratta solo di dire sì o no alla eliminazione delle Province. Qualcuno, però, all'interno dello stesso PD lo ha compreso, e questo non può che farci piacere. "Quanto accaduto ieri alla Camera è stato grave", ha detto il senatore Ignazio Marino. "Avremmo avuto tutto il tempo di riflettere e modulare le norme perchè la legge in discussione ieri era una legge costituzionale che quindi avrebbe previsto più passaggi in aula", Dovevamo dire un sì o un no chiaro". Infatti. Non era poi così difficile da capire.

Il problema è che ormai il PD, come tanti altri del resto, è preda di quella tipica malattia tutta italiana che è il benaltrismo. In base al quale, il problema è sempre un altro. Eliminare le Province? Eh, signora mia, se bastasse quello, ma il problema è ben altro. E nel frattempo, l'Italia va sempre più a fondo.

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Eliminazione Delle Province, Atto Secondo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione