Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Errore Dell' Inps, Rivuole La Pensione Di Un Morto... Che è Vivo


14 novembre 2014 ore 12:20   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 446 persone  -  Visualizzazioni: 624

Una lettera raccomandata dell'INPS arriva in una casa del triestino: leggendola, si scopre che si tratta della richiesta di un rimborso, dal momento che una vedova avrebbe continuato a percepire indebitamente la pensione spettante al coniuge defunto. Ma la signora non è affatto vedova ed il pensionato gode di ottima salute e subito fa i dovuti scongiuri. L'anziana coppia ci scherza su, convinta che si tratti di un errore di facile soluzione, ma così non è.

Come spesso accade in Italia, infatti, a metterci lo zampino è la burocrazia e, a distanza di due mesi, il pensionato non è ancora riuscito a dimostrare di essere vivo, neppure recandosi ai vari uffici competenti per fornire spiegazioni e richiedere che quell'assurda domanda di rimborso da parte dell'INPS venga annullata. E, proprio perchè la faccenda non si è ancora risolta nel momento in cui sto scrivendo, l'uomo chiede di rimanere anonimo.


"Appena letta la raccomandata ci siamo accorti che si trattava di un errore - ha dichiarato il pensionato alla stampa locale - La persona venuta a mancare ha il mio stesso nome e un cognome simile, ma sarebbe bastato un controllo più attento per accorfersi che il suo cognome ha una consonante in meno rispetto al mio o anche solo che non residiamo nella stessa città", invece il controllo evidentemente non è stato fatto e così ora spetta a lui dimostrare di essere ancora vivo e vegeto.

Si è subito attivato contattando il numero verde, convinto che bastasse parlare con un impiegato dell'INPS per dimostrare di essere in vita, ma così non è stato: gli è stato infatti comunicato che avrebbe dovuto prima versare la cifra richiesta come rimborso e poi attendere di "tornare in vita" per il sistema informatico dell'INPS così da poter rientrare in possesso della cifra versata. Ma lui non ci pensa nemmeno: sua moglie non è vedova, non hanno percepito neppure un centesimo che non spettasse loro di diritto e non vogliono assolutamente pagare per un errore di cui non hanno alcuna colpa. Ha anche spedito una raccomandata con ricevuta di ritorno in data 22 settembre, missiva che risulta essere stata consegnata, ma non ha ancora ricevuto nessuna risposta. Secondo l'INPS, insomma, lui è morto. Ma lui, vivissimo e combattivo, non intende restituire neppure un centesimo e aspetta che la situazione si risolva. Alla svelta, magari.

Errore Dell' Inps, Rivuole La Pensione Di Un Morto...  Che è Vivo

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Errore Dell' Inps, Rivuole La Pensione Di Un Morto...  Che è Vivo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione