Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Fatture False: Ne Risponde Anche La Dipendente


27 febbraio 2011 ore 11:47   di PhilPhilip  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 345 persone  -  Visualizzazioni: 574

Stando a quanto sancito dalla Cassazione, risponde del reato di emissione di fatture false anche la dipendente d'azienda che "pone in essere l'attività materiale di compilazione dei documenti contabili, nonostante tale condotto sia stata posta in essere per eseguire le indicazioni del datore di lavoro".

Da ciò si desume che una qualsiasi impiegata colta in procinto di compliare documenti fittizi e la loro relativa contabilizzazione, deve rispodere del reato di truffa e falsa fatturazione, anche se tale condotta sia stata realizzata solo ed esclusivamente per eseguire le direttive del proprio datore di lavore. A sancire ciò, la Sentenza n.4638 del 1 Febbraio 2011.


Nel caso in esame, in particolare, la Corte Suprema ha confermato la sentenza emessa dalla Corte d'Appello, che aveva condannato la dipendente di un'azienda che si era occupata dell'emissione materiale di documenti falsi utilizzati per una truffa, respingendo al tempo stesso il ricorso presentato dalla dipendente accusata che sosteneva la propria innocenza dal momento che si limitava ad eseguire gli ordini del suo datore di lavoro.

Bisogna tuttavia precisare che nel caso in oggetto la Sentenza è stata annullata, dal momento che i reati sono da considerarsi estinti per prescrizione. Ciononostante, il fatto che la Sentenza si sia conclusa con l'annullamento e con l'assoluzione del merito, indica che il comportamento della dipendente è stato considerato giuridicamente vincolante dai giudici chiamati in causa ad analizzare tale figura.

Si può quindi dedurre che nel reato previsto dall'art. 8 D. Lgs n. 74/2000 possano concorrere, insieme con il soggetto emittente, anche altre figure che, seppur di minore rilevanza giuridica, abbiano prestato un cosapevole e mirato contributo nella commissione del reato.

A questa categoria appartengono i dipendenti dell'azienda, i contabili ma anche i consulenti istigatori, essedo stati, molto probabilmente, considerati capaci di azioni giuridiche vincolanti seppur realizzate sotto direttive superiori.

Articolo scritto da PhilPhilip - Vota questo autore su Facebook:
PhilPhilip, autore dell'articolo Fatture False: Ne Risponde Anche La Dipendente
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione