Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gesù Come Siamo Caduti In Basso


19 giugno 2011 ore 18:56   di erpidi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 313 persone  -  Visualizzazioni: 553

Gesù come siamo caduti in basso! La parola demagogia ha un significato quasi sempre negativo. Demagogia è un termine di origine greca (demos, "popolo", e ago, "condurre, trascinare"), che indica un comportamento politico che attraverso la verbosità e false promesse mira a manipolare il popolo. Purtroppo la demagogia alligna sovrana fra tutti i Partiti. Oggi ne abbiamo avuto l’esempio più tipico con la riunione di Pontida della Lega, ma non è che i colleghi di coalizione dei leghisti siano da meno così come i veri specialisti in materia di demagogia: quelli della Sinistra.

Si potrebbe pensare che io veda la Sinistra alla stessa stregua di un’epidemia di colera o di una carestia, non è esattamente così. Sono un uomo della Destra, all’epoca ero iscritto al Partito Liberale. Ciononostante ho una mentalità aperta e sono pronto ad accettare proposte politiche serie e fattive. Io critico ferocemente la Sinistra Italiana perché attualmente non è stata capace di proporsi con un programma alternativo a quello del Governo in carica e soprattutto perché non manca occasione per criticarlo solo perché esiste. Mi aspetto, da illuso quale sono, che prima o poi qualcuno se ne esca fuori con un programma politico valido ed efficiente per il bene dell’Italia. Ma chi vive di speranze disperato muore.


In questo momento disapprovo ogni sezione dell’arco costituzionale italiano perché nessuna di loro mi dà un barlume di speranza sul futuro mio e del mio Paese. Siamo sull’orlo del tracollo e nessuno sembra avere un’idea di come fare per evitarlo. Tutti, nessuno escluso, ricorrono alla demagogia, alle folle oceaniche che tanto abbiamo rimproverate al Ventennio Fascista, per ottenerne il favore, ma nessuno che lo fa offrendo piani e programmi precisi.

La realtà è questa: la Destra ha perso il suo carisma e la sua capacità di governare perché ha avuto un tracollo di fiducia sia nel suo Leader sia in tutto il suo entourage. Ha preso due solenni sganassoni alle Amministrative ed al Referendum, ciononostante non vuole mollare la presa, come dovrebbe. All’interno della Destra la dicotomia fra Lega e PDL poi ha preso una forma centrifuga grazie alle esternazioni spesso farneticanti di alcuni dei suoi Rappresentanti (tanto per non fare nomi dal Bossi al Calderoli, passando per i loro colleghi). L’unico collante che tiene la coalizione di Governo viva è che nessuno di loro vuole cedere la poltrona, col rischio di perderla per una Sinistra che oggi ha ottime chances di sostituirla, ma poche idee (e quelle poche confuse) su come farlo.

Al Centro abbiamo una serie di personaggi, che poi sono tipicamente squallidi privi come sono della capacità di proporsi come alternativa di Governo seria. Squallidi non sono invece quelli siedono in Parlamento avendo privato i loro Elettori della validità del loro voto. Quelli io li reputo dei ladri. Pur essendo stati eletti in un Partito e secondo un ben preciso programma politico hanno visto bene di andarsene dal Partito per cui sono stati eletti creando un nuovo Partito senza chiedere ai loro Elettori se erano d’accordo. L’ho già scritto: aborro il malcostume italiano per cui se io sono eletto per il Partito “X” e ne esco mantengo il mio seggio in Parlamento indipendentemente dal nuovo accordo politico che stringo. Chi decide di uscire dalla coalizione per cui è stato eletto per onestà (ONESTÀ) dovrebbe cedere il suo seggio al primo dei non eletti ed affrontare i suoi elettori alla prossima tornata elettorale. Per intenderci io reputo dei disonesti tutti quelli che, usciti dal PDL per confluire nel FLI, hanno mantenuto il loro seggio. Invito tutti quelli che siano d’accordo con me a ricordaseli tutti quando andremo a votare di nuovo. Quella gente lì non si merita la fiducia di nessun elettore, perché hanno dimostrato coram populo che non sanno mantenere i loro impegni.

Veniamo alla Sinistra e all’IDV. Prescindendo dal fatto che detesto cordialmente i loro principali rappresentanti (sempre per non fare nomi i vari Bersani, Prodi, Bindi e Di Pietro) fino ad oggi aspetto ancora di sentire una proposta alternativa e non una serie di critiche sterili ed inutili su qualsiasi azione di Berlusconi & Co., se questo è il buongiorno per il nostro futuro politico dovremmo invidiare la Grecia.

Non abbiamo un futuro roseo perché non c’è nessuno che possa sedersi sulla poltrona di Primo Ministro e tirarci fuori dal casino in cui tutti i nostri politici tutti ci hanno cacciato. E quando dico tutti parlo di ogni personaggio politico da Napolitano a Bersani, da Berlusconi a Bossi, da Brunetta (sì quello che ho visto in video scappare come un pischello per non affrontare dei contestatori…) a Fini. Non c’è straccio di Partito Politico in Italia o di personaggio politico che abbia carisma, vedute chiare e programmi precisi per farci uscire da una crisi galoppante. Avevo molta fiducia in Berlusconi, ma in queste ultime settimane l’ho visto perdere faccia e non saper recuperare. Non se lo può permettere. Noi non ce lo possiamo permettere.

Vedo il futuro italiano nero come il cuore di Buco Nero in cui stiamo precipitando senza paracadute. Sicuramente arriveremo dopo l’estate ad elezioni anticipate, ma per chi voteremo? Mamma mia……..

P.S.: Mi dite un solo Paese al mondo in cui i Ministeri e la sede dell’organizzazione statale siano stati spostati dalla Capitale? Forse la Germania perché la loro vera Capitale gli è stata restituita negli ultimi vent’anni, ma a parte la Germania quale altro Paese? Ve lo dico io: NESSUNO, ditelo a Bossi.

Articolo scritto da erpidi - Vota questo autore su Facebook:
erpidi, autore dell'articolo Gesù Come Siamo Caduti In Basso
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Iome
    #1 Iome

Analisi inoppugnabile, complimenti e 5 stelle a te. Nell'ultimo ventennio mi sento rappresentato dai nostri politici più o meno quanto mi sentirei rappresentato da Barbapapà: sono persone - tutte, destracentrosinistra - che non hanno la benchè minima idea di quali siano i problemi del Paese e, qualora l'avessero, evidentemente non esitano ad ignorarla preferendo concentrarsi sui propri affari personali. Gli uni che ancora paventano l'inesistente spettro dei "comunisti", gli altri che hanno come unico programma quello di mandare a casa Berlusconi. Non è nè degli uni nè degli altri che l'Italia ha bisogno.

Inserito 20 giugno 2011 ore 08:44
 

Grazie dei complimenti, inaspettati perchè ho dato voce a delle preoccupazioni che ritenevo avere solo io. Il problema vero è che non c'è nessun nome che si possa fare per dare una scossa seria alla Politica Italiana. Siamo tornati alla Partitocrazia, rischiando di vederne l'aspetto peggiore: quello di stampo "comunistardo": andare a votare la lista unica di alcuni partiti sempre con gli stessi nomi provenienti dalla gerarchia (la cosiddetta nomenklatura) senza afflati di novità o alternative. Attenzione: siamo su una china secessionista e centrifuga, con crisi che non consentono vie d'uscita agevoli per nessuno. Domanda finale: Chi ci mettiamo a Palazzo Chigi? Non Barbapapà, ma rischiamo di ritrovarci Bugs Bunny. E non è detto che faccia peggio dei suoi predecessori.......

Inserito 20 giugno 2011 ore 09:59
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione