Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gioco D' Azzardo E Slot, Valanga Di Giocatori Malati. Ma Di Chi è La Colpa?


23 maggio 2013 ore 17:20   di Andrea_Furlan  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 322 persone  -  Visualizzazioni: 493

Il gioco d'azzardo e in particolare le slot-machines e le nuove VLT segnano nuovi record in quanto a incassi e persone ludopatiche, cioè coloro che non riescono a smettere di giocare.

L'allarme della ludopatia nella nostra penisola continua a suonare, soprattutto in merito al fatto che i malati di gioco sono sempre di più. Questo conferma i dati che già si sapevano, cioè che gli italiani sono ottimi giocatori, soprattutto di poker e slot-machines. Di fronte a questi dati allarmanti, e dopo aver ascoltato il solito carosello di condanne "a chi ha messo le macchinette in giro" dei politici di vario stampo, fa piacere sentire che, sempre secondo questi dati (inchieste de "Il Fatto Quotidiano"), crescono anche i consapevoli, cioè gli italiani che sanno bene che giocare può essere pericoloso e in qualche modo si proteggono o tutelano. In poche parole evitano di avvicinarsi o di cedere alla tentazione di inserire qualche Euro nel videopoker.


Proprio ciò che sembrano non capire i rappresentati delle istituzioni. Già, perché, nel reale pericolo di un'esplosione di malati di gioco, i personaggi pubblici fanno a gara per condannare il gioco d'azzardo legalizzato. Non si parla solo di politici (come viene naturale pensare...) ma di media, siti web, associazioni. Si continua a condannare il gioco con ogni mezzo, e questa di per sé non è una cosa sbagliata, esiste ancora, per fortuna, la libertà di parola. E' già più irragionevole e insensato condannare il gioco dopo averlo pesantemente legalizzato e liberalizzato nel 2009, visto che all'epoca per risanare e portare entrate alle casse statali non si guardava poi molto in bocca al cavallo.

Gioco D' Azzardo E Slot, Valanga Di Giocatori Malati. Ma Di Chi è La Colpa?

Forse, decidetelo voi, non ha senso addossare solo la colpa a queste dannate macchinette. Forse è sbagliato il contesto in cui sono disponibili queste macchinette. Di per sé una slot-machine non può fare niente. Non "si gioca" da sola, ne tanto meno è la macchinetta che costringe il giocatore a giocare (almeno non inizialmente). Forse è sbagliato martellare di pubblicità colorate e incitanti al gioco la gente. O forse è sbagliato aprire una sala slot ogni cinquecento metri, ovvio che uno ci pensa, e poi ci prova. E poi, infine, ci casca!

Infine, bisogna sempre tenere a mente una cosa importante, per quanto nessuno sembri considerarla: niente costringe una persona a giocare. Chi ha un minimo di controllo di sé stesso, non ha problemi di questo tipo da porsi, mai.

Articolo scritto da Andrea_Furlan - Vota questo autore su Facebook:
Andrea_Furlan, autore dell'articolo Gioco D' Azzardo E Slot, Valanga Di Giocatori Malati. Ma Di Chi è La Colpa?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione