Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gli Ordini Professionali Del Pdl Minacciano Di Non Votare La Manovra


14 luglio 2011 ore 13:25   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 474 persone  -  Visualizzazioni: 791

C'è una notizia, riguardante la discussione delle Finanziaria che in questi giorni sta per essere rilasciata dal Parlamento, che forse andrebbe discussa seriamente, perchè è lo specchio eloquente di cosa è oggi l'Italia. La notizia in questione è quella che riguarda la prevista abolizione degli ordini professionali adombrata nei giorni passati e che sembrava ormai sul punto di essere varata.

Bene, nel momento in gli attacchi speculativi ai titoli di Stato rischiano di mettere in ginocchio il paese e hanno spinto Berlusconi e Tremonti a chiedere alle opposizioni di non attuare l'ostruzionismo in quanto l'approvazione della Manovra è essenziale alla salvezza, faticosa peraltro, dell'Italia, avvocati e notai del PDL arrivano a minacciare di non votare la fiducia che lo stesso Governo metterà sicuramente nel corso della votazione. Incredibile, ma vero, avvocati e notai del Pdl, visti messi in discussione i loro interessi, non hanno alcuna remora a minacciare un atto che significherebbe in pratica la consegna del paese alla speculazione.


Di fronte a notizie di questo genere si rimane basiti, a dir poco. Mentre intere categorie di cittadini non certo agiati, si vedono tagliare servizi essenziali e si discute dell'ennesimo taglio a pensioni non certo d'oro, mentre si rimette l'odiato ticket sanitario e si discute di altre tasse da porre per reperire risorse che consentano al paese di non affogare nel mare del debito pubblico, categorie di privilegiati, come avvocati e notai, non si peritano di minacciare un atto distruttivo come il non voto alla fiducia messa dal Governo che è espressione dello schieramento di cui fanno parte. E questo, dopo aver chiesto all'opposizione, che non sarebbe tenuta a questo, a mostrare senso di responsabilità e dello Stato.

Insomma, ancora una volta viene a galla uno dei grandi problemi dell'Italia contemporanea, l'esistenza di lobbies e confraternite che badano soltanto all'interesse corporativo e cercano di preservare al massimo la rendita di posizione derivante dall'appartenenza a vere e proprie caste di intoccabili. E che, ogni volta che qualcuno cerrca di scalfirne gli interessi, si rivoltano come un serpente velenoso. Sino a che non si metterà mano a queste storture, l'Italia non potrà mai far parte a pieno titolo dell'Occidente evoluto cui spesso e a sproposito si richiama. Ormai è arrivato il momento di cambiare rotta e al più presto, prima che la nave vada a fracassarsi sugli scogli dell'interesse particolare di poche categorie.

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Gli Ordini Professionali Del Pdl Minacciano Di Non Votare La Manovra
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • lexper
    #1 lexper

quale sarebbe la rendita di posizione ? e gli interessi da scalfire ? Ricordo che gli avvocati sono ormai 250.000 (con un aumento di circa 15.000 ogni anno)e che sino a ieri sono stati indicati -per l'eccessivo numero- come una delle cause del malfunzionamento della giustizia. Vogliamo metterci d'accordo una volta per tutte ?

Inserito 14 luglio 2011 ore 17:26
 

A parte che si parlava anche dei notai, bisognerebbe chiedere agli avvocati come mai non vogliono l'abolizione dell'ordine sino a prospettare la crisi di governo. A meno che non si voglia credere alle favole o che essi si oppongano tanto per passare il tempo. Comunque, questa del numero degli avvocati come causa del malfunzionamento della giustizia, non la avevo mai sentita. A loro, ad esempio, si rimprovera di abusare delle querele, anche per le sciocchezze più invereconde, intasando così la macchina giudiziaria. Ma questo è ben altro discorso...

Inserito 14 luglio 2011 ore 18:02
 

Gli ordini professionali sono uno dei grandi mali del nostro Paese. Una mia amica sta facendo la praticante per uno studio legale: lei si smazza tutto il lavoro per 300 euro di "rimborso" (almeno hanno la decenza di non chiamarlo stipendio) mensile e il suo capo, chiaramente avvocato iscritto all'albo e di fama, solo per firmare le pratiche, guadagna migliaia di euro. Idem dicasi per notai, giornalisti... Ma lo sai quanto guadagna un pubblicista? E' roba da fame! 5 stelle a te!

Inserito 14 luglio 2011 ore 18:24
 

Ma è chiaro, no? Perchè altrimenti gli avvocati si opporrebbero? Il praticantato gli permette di avere manovalanza a basso costo mentre loro vivono alla stragrande su parcelle d'oro. Ecco quale sarebbe il lucro, mica ci voleva tanto a capirlo...

Inserito 14 luglio 2011 ore 18:31
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione