Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Comandante Schettino Che C' è In Tutti Noi


3 febbraio 2012 ore 18:25   di 2tredici  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 482 persone  -  Visualizzazioni: 759

Nel diluvio di immagini, notizie e commenti che è seguito al disastro della nave “Concordia” vorrei provare ad inserire un punto di vista un poco “controcorrente” (è proprio il caso di dirlo…..mi scuso per l’involontaria ironia). In disparte ogni considerazione in merito alle responsabilità (che, se accertate in giudizio, dovranno essere severamente sanzionate) del Comandante e di chiunque altro abbia violato la legge penale, è forse il caso, infatti, di soffermarsi brevemente su alcuni aspetti etici o, se vogliamo e più banalmente, di costume che mi pare siano emersi dalla vicenda.

Al centro di tutto c’è lui, il Comandante Schettino. Sembra possedere tutto ciò che serve per ricoprire il ruolo del maldestro (è un eufemismo…..) responsabile del naufragio e, più ancora, dell’infido colpevole da sottoporre all’ira della folla inferocita armata di forcone e di nodo scorsoio. E’ vanaglorioso, ama fare il piacione, è un donnaiolo, ha perso il controllo della situazione, non ha saputo fare il suo mestiere, è un codardo. Questo è il giudizio dell’opinione pubblica.


Ma questo inquietante (per i mass media e per la gente comune) individuo è lo stesso Comandante Schettino che, prima del naufragio, appariva così simpatico, brillante, elegante, affascinante, che piaceva così tanto alle crocieriste, che veniva applaudito come una stella dello spettacolo dagli ospiti della nave, che sapeva il fatto suo, che probabilmente era l’ambito soggetto da immortalare in tante belle foto-ricordo da esibire poi a parenti e amici, con malcelato orgoglio, al rientro dalla crociera.

Dopo il disastro, improvvisamente il Comandante Schettino ha perso tutto il suo charme, è diventato il reprobo da condannare senza processo, l’untore dal quale prendere le distanze, l’oggetto della gogna mediatica. Nulla di nuovo sotto il sole: cambiano i tempi, le circostanze, i luoghi ma, da noi, il percorso da Piazza Venezia a Piazzale Loreto si ripete con rituali più o meno sempre uguali.

Nel gran vociare di tutti coloro che si elevano a censori del Comandante Schettino non stonerebbe però una domanda semplice-semplice: quanti di noi avrebbero saputo fare meglio di lui in quelle circostanze? Dopo avere attraversato decenni nei quali in tanti si sono prodigati nel demolirli, e ammesso che esista una unità di misura, adesso quanto sono alti, in Italia e nel decadente mondo occidentale in genere, il senso della responsabilità ed il senso dell’onore?

Non so dare una risposta a questa domanda. Mi guardo attorno, passo in rassegna la miriade di furbetti che ognuno di noi incontra quotidianamente e resto nel dubbio. Per questo motivo (e non tanto per un sentimento di pietas che, semmai, è dovuto alle vittime e non certo a lui) assisto un poco perplesso alla lapidazione del Comandante Schettino. Mi sembra essere, più che altro, una auto-lapidazione. Quasi un voler distruggere ed esorcizzare una parte di noi che non ci piace, della quale proviamo vergogna ma che ogni tanto viene alla luce a mostrarci che non siamo poi così immacolati come forse riteniamo di essere.

Articolo scritto da 2tredici - Vota questo autore su Facebook:
2tredici, autore dell'articolo Il Comandante Schettino Che C' è In Tutti Noi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Quanti di noi hanno ottenuto il brevetto di Comandante di nave? Quanti di noi hanno seguito studi particolari ed approfonditi per arrivare a gestire un ruolo così importante e vitale per migliaia di persone? Schettino non è stato all'altezza in nessuna maniera: come comandante, come uomo e neanche come appartenente alla nostra specie.

Inserito 10 febbraio 2012 ore 13:10
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione