Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Governo Italiano Contro Il 'junk Food', Il Cibo Spazzatura


17 aprile 2012 ore 15:06   di pierluigicrivelli  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 781 persone  -  Visualizzazioni: 1398

Il governo italiano è intenzionato a tassare il cosiddetto "Junk Food", ("il cibo spazzatura") ritenuto colpevole di obesità e di problemi di salute in tutto il mondo, nonché a promuovere una campagna educativa che possa conseguire l'obiettivo di una sensibile riduzione del consumo di bibite gassate, superalcolici, snack, merendine, patatine, ecc., specialmente fra i giovanissimi.

L'intenzione del nostro Paese è quindi di allinearsi con le politiche alimentari già adottate in diversi altri Paesi, come gli Stati Uniti,l'Inghilterra e la Francia dove sono state applicate severe misure contro il consumo esagerato di questi cibi.


Filippo Ferrua, presidente di Federalimentare, che rappresenta e tutela l'industria alimentare in Italia, si è schierato in maniera decisamente contraria alla proposta di legge avanzata dal ministro della Salute, Renato Balduzzi, sull'applicazione di questa nuova imposta.

"Ipotizzare una food tax per combattere i problemi di peso è privo di fondamento scientifico e di senso economico" ha detto Ferrua "finirà per colpire ancora di più i consumi delle famiglie italiane, già in difficoltà; si tratta di una tassa che mira solamente a fare ulteriore cassa, senza risolvere i problemi legati alle cattive abitudini alimentari".

Il Governo Italiano Contro Il 'junk Food', Il Cibo Spazzatura

La proposta di tassazione prevede un'imposta di 50 euro ogni 100 litri di superalcolico (circa 50 centesimi ogni litro) ; in questo modo, si prevede che entreranno nelle casse dello Stato italiano, circa 24 milioni di Euro, in quanto si è calcolato che, ogni anno in Italia, si bevono 48 milioni di litri tra gin,vodka,whisky,grappa, ecc...
La tassa sulle bibite gassate dovrà, invece, essere applicata nella misura di Euro 7,16 ogni 100 litri (in pratica circa 2,5 centesimi ogni lattina).

Per quanto riguarda, invece, gli snack e le merendine, esiste già un accordo che entrerà in vigore a partire dal 2014, per la riduzione della quantità di sale,zuccheri e grassi presenti in questi prodotti.

Articolo scritto da pierluigicrivelli - Vota questo autore su Facebook:
pierluigicrivelli, autore dell'articolo Il Governo Italiano Contro Il 'junk Food', Il Cibo Spazzatura
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione