Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Mistero Della Fede


16 agosto 2012 ore 10:05   di erpidi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 395 persone  -  Visualizzazioni: 608

Il Mistero della Fede. Sul quotidiano Il Messaggero di oggi 17 Agosto leggiamo di due diverse posizioni all’interno del Vaticano, nelle more dello scandalo Vatileaks. Una improntata alla chiarezza ad ogni costo un’altra legata alle tradizioni secolari di Santa Madre Chiesa che impone massima riservatezza, prudenza estrema e Ragion di Stato ad ogni livello.

Spesso ci scordiamo, specialmente noi Romani, quando guardiamo il "Cuppolone" (come noi chiamiamo la Basilica di S. Pietro), che il Vaticano non è solo, purtroppo, un’emanazione spirituale ed interpretativa di quel che i Vangeli hanno espresso. Oggi il Vaticano è uno Stato Sovrano ed indipendente, con le sue regole e le sue leggi. Forse l’unico Stato al mondo dove il Sovrano viene eletto dai suoi simili, e dove egli può regnare/governare in assoluta autonomia e completo assolutismo. Il Papa è ancora quello del nostro Risorgimento: il Papa Re. Per le sue leggi almeno.


Nonostante la Fede che milioni di Cattolici professano (beati loro!) e che praticano, chi siede sul soglio di Pietro, salva rare eccezioni, ha sempre regnato con piglio di Sovrano. Alcuni Papi hanno veramente portato un’aura di Santità con sé, basti solo ricordare i due più recenti, Papa Roncalli e Papa Woytila, ma anche loro sicuramente avevano i loro picchi di autoritarismo. La Storia (e i libri e i Film) ci hanno insegnato come il Conclave elegga colui che sa mettere d’accordo il Collegio dei Cardinali sul suo nome, ma solo grazie a complicati giochi di potere e compromessi che ai Fedeli vengono ammansiti come espressione della Grazia Divina, ma che, per noi, ne sono lontani anni luce.

Chi scrive, vecchio cultore della Storia, non crede in un Papa Democratico. Non quando "regni" dallo Stato più piccolo al mondo su un miliardo e centonovanta milioni di anime. Non scordiamoci mai l’enorme errore di giudizio di Stalin (quante divisioni ha il Papa?): fu proprio l’azione morale e di influenza di un Papa Polacco a dare il "la" alla distruzione dell’Impero Sovietico che egli aveva così furbescamente costruito. No il Papa non può essere democratico, quando si controllano centinaia di milioni di esseri tramite le loro coscienze, non puoi permetterti di dividere la tua autorità. Come su una nave, ci deve essere un solo Comandante, dopo Dio, come si dice in Marina.

Ma non puoi permettere al tuo "modus faciendi" di essere avulso dalla realtà mondana. In un mondo aperto all’informazione, alla cultura, alla scienza come è diventato quello in cui viviamo non puoi governare con lentezze, con segreti e con ombre. Perchè quando lo fai ci sarà qualcuno che vorrà vanificare le ombre, sveltire i ritardi e svelare i segreti.
I "Paoletto" dell’odierno Vatileaks, teleguidati o autonomi che siano usciranno sempre fuori e, oggi, con il Quarto Potere così aggressivo, il WEB a cui tutti possono accedere e le esperienze che sono sempre più condivisibili e condivise se cerchi di nascondere ti svergognano ancor di più.

Giusta è la teoria, SE veramente esiste, che sia necessario al Vaticano un bagno di umiltà, di verità e di chiarezza. Umiltà perché troppo orgoglio i vari Papi e Cardinali hanno ostentato, nascondendo scandali come quelli del Marcinkus e dei Preti-Pedofili, verità perché i Fedeli vogliono sapere chi è la persona/il Prete (e l’organizzazione che questi rappresenta) a cui si rivolgono per conforto, consiglio e sostegno morale. Chiarezza perché se non fai chiarezza nel tuo modo di agire e presentarti al mondo non puoi criticarne i difetti, ergerti a custode delle verità (spirituali) e mondare quelli che la Fede chiama peccati, ma noi chiamiamo errori.
Troppi segnali dai Cattolici nel mondo chiedono a Santa Madre Chiesa di aggiornarsi, perché, tanto per NON fare nomi, se allora Galileo aveva ragione e la Chiesa torto il Papa non può OGGI pretendere le realtà simili a quelle enunciate da Galileo non esistano. Ma lo fa.

Sarebbe la politica dello struzzo, cioè quella che ha sì arricchito (temporalmente) la Chiesa, ma che ha permesso ai varii Anglicani, Luterani, Calvinisti e Presbiteriani di andarsene insalutati ospiti, spesso con violente reazioni, violentando il messaggio di tolleranza e eguaglianza che quel modesto Figlio di un Falegname aveva predicato e che, oggi, sotto il "Cuppolone", molti sembrano aver scordato.

Articolo scritto da erpidi - Vota questo autore su Facebook:
erpidi, autore dell'articolo Il Mistero Della Fede
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione