Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Nucleare In Italia, Rubbia, Gasparri E L' Onda Emotiva


16 marzo 2011 ore 05:45   di petardo  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 989 persone  -  Visualizzazioni: 1374

Certo che di “emozioni” ne offre parecchie la drammatica vicenda del terremoto in Giappone, in particolare le conseguenze sulle centrali nucleari. Oggi, il commissario europeo all'Energia, Gunther Oettinger ha parlato, spero un po’ esageratamente, di “situazione fuori controllo” e di “apocalisse”. Secondo Oettinger "La crisi nucleare giapponese ha cambiato il mondo".

In effetti, Francia, Germania, Svizzera e Stati Uniti hanno già dichiarato un ripensamento dei futuri piani di sviluppo della produzione di energia. Stanno tutti forse agendo emotivamente? Abbandonano solide basi scientifiche per seguire l’onda emotiva?


In Germania Angela Merkel, che, obtorto collo, aveva avallato la decisione di prolungare la vita di vecchie centrali di dodici anni solo lo scorso settembre, ha annunciato la chiusura dei due impianti più datati e sta riconsiderando se confermare (improbabile) o meno (più probabile) la decisione del prolungamento di cui sopra, nonché una verifica sulla sicurezza delle centrali stesse.

In Svizzera si è deciso di sospendere il piano di rinnovamento delle centrali nucleari nonché lo sviluppo di nuove centrali. Per il ministro per l'Energia, Doris Leuthard “la sicurezza è una priorità assoluta”.

Anche la Francia, nuclearista da sempre, con le sue 58 centrali nucleari e produttrice delle stesse, sta riaprendo il discorso sulla sicurezza.

Negli Stati Uniti i Democratici chiedono alla Casa Bianca un ripensamento sulle centrali nucleari che si vorrebbero costruire.

In Italia no.

La Prestigiacomo, Romani e Gasparri sono compatti, probabilmente alla luce della loro competenza scientifica, nel dichiarare che l’Italia non si farà influenzare dalla spinta emotiva e che il programma sul nucleare non cambia. Programma che, tra l’altro, in sostanza non è ancora partito e che, per ben che vada, vedra' le nuove centrali nucleari dare qualche frutto (dopo spese enormi anche da parte della collettività per la loro costruzione) solo tra dieci anni.

Questo nonostante esistano nuove tecnologie per costruire in tempi brevissimi e con costi minori centrali a energia rinnovabile totalmente prive di rischi per la salute.

Per Carlo Rubbia il nucleare, adesso, in Italia è una follia. Secondo Rubbia il futuro è nel sole. Le nuove centrali basate sul “solare termodinamico” consentono di accumulare l’energia solare e averla a disposizione anche quando il sole non c’e’.

A chi crederanno gli Italiani? Al premio nobel Rubbia o a Gasparri? La scelta, incredibilmente e purtroppo, non e’ scontata…

Articolo scritto da petardo - Vota questo autore su Facebook:
petardo, autore dell'articolo Il Nucleare In Italia, Rubbia, Gasparri E L' Onda Emotiva
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Ho inserito il tupo articolo in questo blog, lavoro che puoi fare anche tu. uomonatura.blogspot.com Iscriviti e posta buoni articoli.

Inserito 16 marzo 2011 ore 10:14
 

Articolo molto bello, complimenti. Circa la diatriba "nucleare sì, nucleare no", mi permetto di aggiungere solo una cosa: guardiamo come in Italia si stanno gestendo i rifiuti di Napoli, dove da un ventennio almeno si parla di "emergenza", e immaginiamo cosa saremmo in grado di fare con rifiuti radioattivi.

Inserito 16 marzo 2011 ore 11:59
 

Ok, grazie.

Inserito 16 marzo 2011 ore 12:14
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione