Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Nuovo Linguaggio Della Politica: Riforma Storica, Riforma Epocale


6 marzo 2011 ore 05:05   di petardo  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 296 persone  -  Visualizzazioni: 489

Da parte dei nostri politici ho notato negli ultimi anni un aumento vertiginoso di parole e concetti ripetuti all’infinito come fosse un mantra, ma che sono spesso ingiustificate, erronee e fuorvianti. Quante volte si e' sentido dire "riforma storica" e "riforma epocale?

Probabilmente si penserà che queste parole colpiscano positivamente l’opinione pubblica. Forse arguti ricercatori di mercato e sondaggisti hanno fatto la lista (invero piuttosto povera) delle parole che conviene che il politico di turno dica per compiacere l’imbelle elettore.


Certo che "riforma" e' un termine che riempie la bocca, fa sentire importanti, un po' come per il tacchino fare la ruota. Riforma della giustizia, riforma della scuola, riforma del fisco ecc. Ma cosa vuol dire davvero la parola “riforma”?

Leggo dal dizionario che per “riforma” s’intende “Modifica volta a dare un nuovo e migliore assetto a qualcosa, in particolare in ambito politico, sociale, economico”.

Ecco: “Migliore Assetto” mi pare la parola “chiave”. La riforma, per essere davvero tale, deve migliorare lo stato delle cose.
Ora, non mi pare che le riformicchie viste negli ultimi anni migliorassero granché.

Spesso pasticciate, contenenti errori fatti giustamente notare dal Presidente della Repubblica e dal suo staff, più che migliorative mi sono parse andare verso gli interessi di pochi.

Altre volte lo scopo è stato solo quello di risparmiare, peggiorando però il servizio e quindi il grado di soddisfazione degli utenti / cittadini. Ma in questo caso non vengano chiamate riforme ma contenimenti di spesa!

Altre parole abusate, spesso in merito alle riforme, sono “storica” e “epocale”.

Be’, questo significa davvero non avere il senso della misura. Forse che queste millantate riforme saranno capaci di caratterizzare un’epoca in positivo, come da definizione di riforma?

Mah, ne dubito.

Penso che “Riforma storica” e “riforma epocale” siano solo espressioni verbali roboanti che servono a colpire e ingannare l’opinione pubblica.

Pubblicità ingannevole, si potrebbe dire, utile a disorientare, cancellare e confondere le tracce del nulla (o peggio) che c’e’ dietro.

Articolo scritto da petardo - Vota questo autore su Facebook:
petardo, autore dell'articolo Il Nuovo Linguaggio Della Politica: Riforma Storica, Riforma Epocale
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione