Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Sindaco Di Como Teme La Sfida Della Neve


29 novembre 2010 ore 15:53   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 393 persone  -  Visualizzazioni: 755

Le previsioni meteo segnalano neve per i prossimi giorni e a Como si respira aria di attesa; non tanto per gustare in anticipo l’atmosfera natalizia, bensì per vedere come reagirà il Sindaco, Stefano Bruni, al manto bianco. Qualche giorno fa, infatti, il primo cittadino comasco era balzato agli onori delle cronache locali per una battuta non proprio felice: “Agli anziani col bastone e mezzi ciechi che escono quando nevica bisognerebbe soltanto avere il coraggio di dire: oh nonno, ma stattene a casa al posto di andare in giro!”. Apriti cielo!

Già, perché in giro per le strade innevate, a onor del vero, di anziani non è che se ne vedano molti: la maggior parte di coloro che si avventurano nella neve sono quanti non ne possono fare a meno, perché devono andare al lavoro o a scuola. Come se non bastasse, Bruni aveva avuto modo di definire “uno spreco inverecondo” il milione e mezzo di euro speso dalla città per sale e mezzi spazzaneve, asserendo, tra l’altro, che “la neve va lasciata dov’è, va schiacciata per camminarci sopra. Bisognerebbe dire alla gente di stare in casa per quei tre giorni… se c’è la neve sul marciapiedi dopo due giorni, non mi sembra un problema: è una cosa che si scioglie” e scatenando così una valanga – tanto per restare in termini nevosi – di reazioni indignate, sia dagli avversari politici che dai cittadini.


Non è mancato, ad esempio, chi ha fatto notare che anche le esondazioni del lago prima o poi rientrano, eppure si sta realizzando una sorta di “Mose” comasco dai costi stratosferici e dall’impatto ambientale devastante per un evento che si realizza, al massimo, ogni due o tre anni (l’ultima esondazione che causò danni di qualche rilevanza risale al 2007, ndt). Qualcuno ha preso alla lettera le parole del Sindaco, asserendo che avrebbe ritagliato l’articolo di giornale e l’avrebbe presentato al proprio datore di lavoro dopo i “due o tre giorni” di vacanza extra causa neve, naturalmente facendosi risarcire le giornate di lavoro perse direttamente dall’Ufficio Segreteria del Sindaco.

Infuriato pure il presidente locale di Confcommercio, Giansilvio Primavesi: “Se la temperatura si alza e c’è il sole la neve si scioglie, ma se fa freddo può restare a terra anche quindici giorni. Poi, sinceramente, arriverà pure lui a ottant’anni e gli verrà detto di stare a casa, senza pane o aspirina. Non contesto che sia giusto guardare al lato economico, ma occorre sincerarsi che i soldi vengano spesi bene”. E proprio a tal proposito non è mancato chi ha suggerito, ad esempio, di comprare il sale in estate anziché aspettare l’inverno quando i costi schizzano alle stelle: è una basilare legge del mercato, quella della domanda e dell’offerta.

Il Sindaco Di Como Teme La Sfida Della Neve

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Il Sindaco Di Como Teme La Sfida Della Neve
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione