Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

In Arrivo Il Test Antidroga Per Medici E Infermieri. Anche Gli Insegnanti A 'rischio'


18 febbraio 2011 ore 08:52   di andresilver  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 228 persone  -  Visualizzazioni: 427

Secondo il governo sono categorie a rischio. Medici, infermieri, ostetriche e non solo, ora si pensa anche agli insegnanti. Obbligatorio, quindi, per queste categorie accertare la propria lucidità tramite un test antidroga prima di mettersi al lavoro. Il tutto nasce da un provvedimento del Dipartimento delle politiche antidroga che è atteso nella Conferenza Stato-Regioni per un'ultima intesa. Secondo il direttore del Dipartimento Giovanni Serpelloni, alle categorie sopracitate si dovrebbero e potrebbero aggiungere anche i docenti come preannunciato.

Non solo camionisti, autisti, edili che lavorano ad una certa altezza e piloti nel mirino dei test antidroga. Serpelloni continua: "Ci sarà probabilmente una differenziazione tra alcune categorie, considerate maggiormente a rischio, i cui lavoratori dovranno essere sottoposti tutti, periodicamente, a controlli antidroga e altre dove invece si sceglierà di intervenire con i test solo per una parte, tipo un 50% di lavoratori. Questo anche per motivi di copertura finanziaria."


Si dichiara soddisfatto il sottosegretario Carlo Giovanardi: "In questa azione che è una delle tante che mettiamo in campo, come il nuovo codice della strada che prevede controllo antidroga per chi prende la patente, ci conforta il fatto che mentre cresce questa rete di controlli preventivi, cala il consumo di sostanze stupefacenti nel nostro Paese. Il che significa che le politiche di educazione, di informazione nelle scuole e nelle famiglie, le politiche di deterrenza, come ad esempio i controlli stradali, e queste misure stanno dando risultati positivi: e questo vuol dire vite umane salvate. Il problema è di intervenire prima che la mamma disperata faccia appello per televisione perché la figlia è morta di ecstasy o il figlio è stato travolto da un’auto guidata da un conducente ubriaco o fatto di droga. O, ancora, prima che un paziente sia curato da un medico che perde il controllo perché fatto di cocaina», come probabilmente accaduto a Napoli secondo quanto emerso ieri da un’operazione di polizia".

In Arrivo Il Test Antidroga Per Medici E Infermieri. Anche Gli Insegnanti A 'rischio'

Sulla domanda relativa a possibili proteste della classe dei medici, Giovanardi si è così espresso: "Sono tutte misure prese per salvaguardare sicurezza e salute dei cittadini. Chi fa professioni che mettono a rischio la sicurezza e vuole assumere sostanze cambia mestiere".

Gli infermieri, invece, per ora sembrano la classe più disponibile a sottoporsi agli esami. Annalisa Silvestro, presidennte dei collegi degli infermieri dichiara: "Per noi non c’e nessun problema, siamo più che pronti e disponibili a sottoporci al test antidroga e fare tutto ciò che è utile ad aumentare la fiducia dei cittadini nei confronti del servizio sanitario. L’importante è muoversi in modo equilibrato e non sparare nel mucchio.

Identica presa di posizione per i medici dell’Aaroi-Emac (Associazione anestesisti rianimatori), il cui presidente presidente Vincenzo Arpino appunta che "chi non si droga ha nessun timore. Sicuramente ci sono medici che si drogano, ma sono pochissimi, e comunque non in misura maggiore rispetto a categorie come avvocati e politici. I test, anzi, ci saranno utili per scoprire chi effettivamente fa uso di stupefacenti".

Articolo scritto da andresilver - Vota questo autore su Facebook:
andresilver, autore dell'articolo In Arrivo Il Test Antidroga Per Medici E Infermieri. Anche Gli Insegnanti A 'rischio'
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione