Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

L' Inquilino Muore Folgorato? Ne Risponde Il Proprietario


19 novembre 2012 ore 18:57   di 2tredici  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 459 persone  -  Visualizzazioni: 718

La Cassazione Penale, con la sentenza 10.10.2012 n.40050, ha posto fine ad un processo nel quale era in discussione la responsabilità del proprietario e dell’amministratore dell’immobile per la morte di un inquilino causata da un impianto elettrico non a norma. In primo grado il Tribunale aveva dichiarato colpevole l’amministratore, sia pure di fatto, dell’immobile e aveva assolto il proprietario. Nel giudizio d’Appello la Corte aveva, invece, condannato tanto l’amministratore quanto il proprietario.

Per giungere alla sentenza definitiva, la Cassazione ha ricostruito, anzitutto, i termini della vicenda. La vittima, colpita da una scarica elettrica mentre si trovava sotto la doccia ma rimasta illesa, aveva tentato di disattivare l’interruttore generale dell’abitazione, senza riuscirvi. In maniera forse imprudente si era quindi recata sulla terrazza, dove erano presenti le vasche dell’acqua, per accertarsi delle cause della dispersione elettrica e lì era morta folgorata. Successivamente i tecnici avevano accertato la presenza di un cavo elettrico appoggiato sul tubo dell’acqua ed avevano quindi rilevato una dispersione elettrica molto forte.


Sulla base degli elementi di giudizio, la Cassazione ha ritenuto corretto l’operato della Corte d’Appello ed ha dunque confermato la condanna sia dell’amministratore che del proprietario. I Giudici della Suprema Corte hanno fondato la loro decisione sostanzialmente su due fattori:

• gli accertamenti tecnici svolti hanno consentito di appurare che l’impianto elettrico dell’abitazione non era dotato di una adeguata protezione (il cosiddetto "salvavita");
• l’imprudenza della vittima, che sulla terrazza non aveva armeggiato con i fili elettrici ma aveva soltanto toccato contemporaneamente il tubo dell’acqua ed una ringhiera in ferro (ricevendo la scarica mortale), era tale da attribuire alla vittima stessa un modesto concorso di colpa (quantificato dalla Corte d’Appello nel 20%), tale da escludere che l’evento sia stato causato da essa.

Dal che si deduce che, se l’impianto elettrico non è a norma, un comportamento anche modestamente maldestro da parte dell’inquilino non può esimere da colpa il proprietario qualora si verifichi un evento dannoso.

Articolo scritto da 2tredici - Vota questo autore su Facebook:
2tredici, autore dell'articolo L' Inquilino Muore Folgorato? Ne Risponde Il Proprietario
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione