Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Intervento In Libia, La Politica Si Divide


6 maggio 2011 ore 00:44   di FataMorgana  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 297 persone  -  Visualizzazioni: 541

Il tema della guerra è sempre stato percepito come un grosso nodo nel rapporto tra politica e opinione pubblica. I governi di destra e sinistra, di fronte agli scenari bellici assai frequenti dagli anni Novanta ai giorni nostri, hanno nascosto con molta fatica il loro imbarazzo. E' un dato di fatto che la popolazione italiana non veda di buon occhio gli interventi armati, seppur motivati da esigenze più o meno umanitarie (almeno stando alle dichiarazioni ufficiali dei Capi di Stato, a volte smentite dall'evoluzione dei fatti). Anche oggi, il Parlamento italiano, sembra voler nascondere le difficoltà trasversali a tutte le coalizioni dietro gli artifici retorici delle mozioni appena approvate a Montecitorio.

A guardare dall'esterno, il quadro si presenta incredibilmente confuso: l'attuale maggioranza è passata nel giro di un mese da una posizione anti-interventista, ad una mezza adesione senza bombe, per finire con la linea del protagonismo diretto nei bombardamenti. Solo il comune interesse a non far cadere il governo, ha tenuto insieme i "lealisti" del Pdl e gli "anti-interventisti" della Lega Nord, considerati i forti malumori nelle rispettive basi elettorali che potrebbero avere ripercussioni sul voto di Maggio.


Solo apparentemente meno divisa è l'opposizione, con le forze centriste (Udc e Fli) assai convinte nel sostegno alle operazioni militari, ed il Partito Democratico combattuto tra la fedeltà alle alleanze internazionali e le forti pulsioni pacifiste prevalenti nel popolo di sinistra.

Insomma, dietro il politichese delle risoluzioni approvate ieri (tutte comunque, sostanzialmente non contrarie alla guerra), c'è la realtà di un conflitto che nessuno al momento vuole spiegare nella sua reale portata giuridica ( l'art.11 della Costituzione risulta quanto meno forzato, non certo per la prima volta), economica ( quale sarà la copertura per le spese di armamenti e missione, non è facile pensarlo), strategica ( l'Italia secondo molti sarà scalzata dalla Francia negli appalti sul territorio libico). Lo spettro di un nuovo Afghanistan, da alcuni evocato dopo le prime difficoltà sul terreno, è sempre dietro l'angolo.

Articolo scritto da FataMorgana - Vota questo autore su Facebook:
FataMorgana, autore dell'articolo Intervento In Libia, La Politica Si Divide
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione