Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Italia: Disoccupazione Giovanile Al 29%


1 febbraio 2011 ore 11:05   di RiccardoProietti  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 249 persone  -  Visualizzazioni: 410

Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a dicembre e' salito al 29% dal 28,9% di novembre, segnando cosi' un nuovo record: si tratta del livello piu' alto dall'inizio delle serie storiche mensili, ovvero dal gennaio del 2004. Lo comunica l'Istat in base a dati destagionalizzati e a stime provvisorie. Il tasso di disoccupazione a dicembre resta stabile all'8,6%, lo stesso livello gia' registrato a novembre (rivisto al ribasso dall'8,7%).

Come segnalano gli stessi tecnici dell'Istat, il dato sulla disoccupazione giovanile è l'unico indicatore negativo in un quadro generale piuttosto confortante. "A chiusura del 2010 le condizioni del mercato del lavoro appaiono un po' più serene - rilevano gli statistici -, da autunno l'occupazione ha smesso di scendere e la disoccupazione nell'ultimo bimestre, novembre e dicembre, ha preso a calare. L'unico elemento che stona è la disoccupazione giovanile, che ancora una volta torna a scalare posizioni, segnando un nuovo record".


In ogni caso, la situazione resta particolarmente grave per le giovani generazioni dell'Europa: una persona su tre non lavora e la fascia di età tra i 15 e i 24 anni rappresenta appena il 15% della popolazione europea. I giovani che lavorano sono spesso indirizzati verso incarichi temporanei o a orario ridotto. Eppure le loro competenze sono fuori discussione, la durata degli studi tende ad aumentare e il livello di scolarizzazione è più alto che in passato. Il supplemento "Lavoro" dei quotidiani europei rivela pagina dopo pagina la quadratura del cerchio a cui sono chiamati numerosi diplomati che si affacciano sul mercato del lavoro: "È richiesta un'esperienza di tre anni nel settore d'attività". Niente lavoro senza esperienza. Niente esperienza senza lavoro.

Paradosso supremo, in alcuni settori, in particolare quelli dei mestieri detti tecnici e quelli connessi alle nuove tecnologie, si osserva una carenza di manodopera che provoca conseguenze disastrose per le prospettive di sviluppo. Secondo le stime più comunemente accettate, in Europa nel 2002 mancheranno da uno a due milioni di esperti informatici. Per ovviare a questi problemi l'Unione Europea ha messo in campo vari strumenti, tra i quali molto importante pare possa essere il Fondo Sociale Europeo: finora ha concesso aiuti finanziari utili a potenziare la formazione dei cittadini europei, sostenendo circa 30 milioni di persone, di cui i giovani sono 11 milioni. Anche il programma Leonardo da Vinci sostiene i progetti pilota, lo scambio e il collocamento a livello transnazionale, gli studi e le analisi intesi a migliorare e sviluppare le pratiche in materia di formazione. Esso promuove la qualità e l'innovazione nei sistemi nazionali, insistendo particolarmente sull'utilizzo delle nuove tecnologie, e mira inoltre a sviluppare le competenze linguistiche dei giovani europei.


Articolo scritto da RiccardoProietti - Vota questo autore su Facebook:
RiccardoProietti, autore dell'articolo Italia: Disoccupazione Giovanile Al 29%
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Lucrezia
    #1 Lucrezia

Articolo molto bello, complimenti. 5 stelle a te.

Inserito 1 febbraio 2011 ore 12:27
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione