Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

L' Italia Spenderà 13 Miliardi Di Euro Per 131 Aerei


21 luglio 2011 ore 17:32   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 388 persone  -  Visualizzazioni: 644

Si parla tanto di sprechi, in questi giorni e giustamente. Un paese come il nostro, in preda ad una gravissima crisi sociale e con un debito pubblico enorme e in continua crescita, deve obbligatoriamente cercare di tagliare tutto quello che non serve. Peccato che poi la Finanziaria che sta per essere licenziata, tagli cose che servono eccome, come la sanità o la scuola, ed eviti invece di andare a toccare una cosa che, anche in base al nostro dettato costituzionale, non serve assolutamente: le spese per la difesa.

Basti pensare che altri paesi, che hanno una situazione seria, ma non certo drammatica come la nostra, stanno operando tagli, nel settore di cui parliamo, di non modica entità. L’Inghilterra, ad esempio, ove, il premier David Cameron ha annunciato la riduzione dell’esercito di qualche migliaio di unità, provocando grandi proteste nell'opinione pubblica. Per non parlare degli Stati Uniti, ove Barack Obama sta ingaggiando una vera e propria battaglia con il Congresso, ove le lobby dei produttori di armi stanno cercando di opporsi con tutti i mezzi alla riduzione dei programmi militari, a partire da quello, costosissimo che dovrebbe portare alla costruzione dei nuovi cacciabombardieri F35.


E mentre gli altri tagliano le spese militari, perché la situazione economica lo impone, e non è il caso di farla pagare ai cittadini, anche perché potrebbe portare ad una drammatica contrazione dei consumi, il nostro paese che fa? Attiva un programma, che è già stato deciso, e approvato da Camera e Senato, il quale prevede l’acquisto di 131 caccia bombardieri Join Strike Fighter per una spesa che ammonta a 13 miliardi di euro. Gli aerei di cui parliamo, sono caccia di quinta generazione in grado di raggiungere velocità superiori a quella del suono, di effettuare atterraggi in verticale e di bombardare. Insomma, sono mezzi adibiti all’offesa, non certo ad operazioni di polizia internazionale come quelle che, perlomeno ci dicono, l’Italia effettua qua e là per il mondo.

Avete capito bene: 13 miliardi di euro, che sono l’equivalente di una finanziaria e che potrebbero evitare, se usati in altro modo, di andare a colpire risorse ben più necessarie, come quelle che sono state letteralmente coventrizzate dalla finanziaria di Tremonti. La spesa di cui si parla è ancora più assurda in quanto, se il nostro paese si dota di veri e propri gioielli (almeno sulla carta, perché poi i collaudi raccontano una realtà leggermente più complessa), poi non ha neanche le risorse per addestrare i piloti e per rifornirli di carburante. Incredibile, ma vero. Insomma, ancora una volta emerge il vero grande problema che affligge il nostro paese, che non è quello della mancanza di risorse, ma dell’incredibile impiego di gran parte delle stesse, per cose che non sono prioritarie e che servono soltanto a produrre spesa parassitaria. Di fronte a notizie di questo tenore, non si può che concludere affermando che la festa è finita, ma non per tutti.

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo L' Italia Spenderà 13 Miliardi Di Euro Per 131 Aerei
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione