Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Democrazia Dello Spread


30 maggio 2014 ore 17:03   di giovos87  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 361 persone  -  Visualizzazioni: 570

Sono passati circa tre secoli da quando l’illustre economista di credo liberista, Adam Smith, con la locuzione "mano invisibile" descriveva quelle "forze occulte" (da lui viste positivamente) che regolavano spontaneamente lo scambio e le attività produttive dell’uomo, auspicando la riduzione ai minimi termini il volere razionale della collettività. Oggi nel 2014 il mercato è divenuto un "mercato finanziario", un mostro a sua volta invisibile, fatto di meri dati virtuali e capace di bruciare nel giro di pochi minuti miliardi di euro, con effetti di non poco conto sulla vita reale dei popoli.

Le elezioni europee del 2014 si sono giocate su questi due fronti: da una parte gli europeisti, ossia coloro che ritengano che il mercato vada assecondato rispettando i parametri finanziari che ci vengono imposti dagli organismi finanziari internazionali, quali la Troika, le tristemente famose agenzie di rating, il F.M.I, e se si vuole massoneria ..etc che tramite il ricatto dello SPREAD (ossia la differenza di rendimento tra Btp e Bund che è diventata una vera e propria arma elettorale) riescono a tenere sotto ricatto interi popoli (Grecia docet); dall’altro lato ci sono forze, cosiddette antieuropeiste che predicano la liberazione dalle logiche finanziarie, un mercato più stabile e vicino all’economia reale.


La Democrazia stessa viene messa a rischio dal sistema neoliberista, se la scelta elettorale si riduce al restare entro le logiche del mercato e sopravvivere, o fuoriuscirne con ingenti conseguenze. La schiacciante vittoria elettorale del PD, partito che si ripropone chiaramente il rispetto dei vincoli europei e della cosiddetta AUSTERITY sottolinea la paura degli elettori nell’opporsi alle logiche della finanza internazionale, e l’evidente incapacità da parte dei Movimenti di opposizione come il M5S di proporre un alternativa credibile a tale sistema.

Viene da sè che il sistema economico europeo ed italiano ha subito modifiche sostanziali a seguito dell'ingente delocalizzazione industriale verso i paesi emergenti; con le industrie si è delocalizzato di conseguenza anche il lavoro come noi lo conoscevamo e l'indotto stesso delle industrie( ricordo he eravamo la 6 forza industriale) . Se l'i Italia nel rispetto dei vincoli internazionali non pone le basi per un vero rinnovo tecnologico e culturale, e non investe nei settori chiave dell'era post- industriale, è destinato comunque sia a perdere la sfida di rilanciare la propria economia.

Articolo scritto da giovos87 - Vota questo autore su Facebook:
giovos87, autore dell'articolo La Democrazia Dello Spread
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione