Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Le Ultime Di Bossi Sui Ministeri Al Nord


31 luglio 2011 ore 11:51   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 288 persone  -  Visualizzazioni: 558

Parlando sabato sera a Salsomagiore (Parma), il leader della Lega, Umberto Bossi, ha affermato: «Se a Bologna o in Emilia ci fosse il ministero dell'agricoltura forse andrebbe meglio, perché qui ci sono gli agricoltori». Non si sa se ridere o piangere di fronte ad una affermazione che sembra una battuta del Bagaglino. Ma è probabile che nemmeno i comici in questione arriverebbero all'umiliazione di dire una cosa che dovrebbe far arrossire di vergogna un bambino di quattro anni, normodotato dal punto vista intellettivo.

Se si applicasse lo stesso metro usato da Bossi, si dovrebbe spostare il Ministero dell'Interno a Palermo o a Napoli, visto che in quelle città esiste la criminalità organizzata. Oppure il Ministero della Difesa a Kabul, poichè lì si sta svolgendo una guerra, anche se non dichiarata che, per fortuna, nelle strade di Roma ancora non c'è. E se proprio volessimo esagerare nelle boutade, perchè non affidare a Franco Baresi lo stesso Ministero? In fondo è stato uno dei migliori difensori mai espressi dal calcio italiano.


Purtroppo, la politica italiana non perde occasione per far rimpiangere i tempi che furono. Quando i leader politici si chiamavano Alcide De Gasperi, Palmiro Togliatti, Pietro Nenni, Enrico Berlinguer, Aldo Moro, Luigi Einaudi, solo per fare qualche nome. Tempi in cui i discorsi politici non sembravano presi dall'Asilo Mariuccia e i provvedimenti varati, qualche risultato a favore della collettività lo portavano. E nei quali la politica non era una professione estremamente lucrosa e chi la faceva, magari doveva dormire fuori di casa la notte per non rischiare la vita. E ci sono stati quelli che per la politica sono morti. Se avessero saputo chi sarebbe venuto dopo di loro, forse avrebbero evitato una fine simile.

Oggi, la politica italiana si è ridotta ad uno sciocchezzaio infinito. Nel quale tocca assistere a vere e proprie buffonate come l'apertura di uffici periferici del Ministero del Turismo a Monza perchè, come detto dal Ministro del settore, Michela Brambilla, quella città si trova al centro di uno degli snodi più importanti del turismo internazionale, demolendo così un assunto vecchio di secoli, in base al quale località turistiche potevano essere Roma, Venezia, Napoli, Palermo, Firenze o altre, giammai Monza, che l'unico turismo che vede durante l'anno, lo deve al Gran Premio di Formula Uno. Insomma, al peggio non c'è mai fine. Sopravviverà l'Italia aa questa classe politica?

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Le Ultime Di Bossi Sui Ministeri Al Nord
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione