Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Lo Scandalo Berlusconi Approda In Germania


29 gennaio 2011 ore 16:24   di Caliban  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 306 persone  -  Visualizzazioni: 520

Vivere all’estero aiuta. Aiuta a capire che i grandi problemi italiani sono una cimice rispetto all’immenso palcoscenico mondiale. Aiuta a riderci su perché ormai ci si è già disperati abbastanza. Aiuta a guardare le cose da un’altra prospettiva. Ma soprattutto aiuta a rendersi conto che nessuno ci può aiutare.

In data 26 gennaio 2011 il parlamento della Baviera, con sede a Monaco, ha ospitato una conferenza dal titolo “… e ancora sempre Berlusconi? Cosa il suo regime ha fatto all’Italia”. Il relatore unico Roman Arens, corrispondente a Roma per il Frankfurter Rundschau, è riuscito a riassumere in poco più di un’ora tutto ciò che è accaduto e che sta avendo luogo dal 1994 a questa parte.


Agli occhi degli italiani presenti, il contenuto del discorso non è stato certo sorprendente: il controllo dei media, gli innumerevoli processi finiti in prescrizione e così via. I tedeschi, invece, sono rimasti stupiti nel conoscere le modalità in cui si è sviluppato il sultanato berlusconiano. Alla domanda: “e l’opposizione dov’è?”, il relatore ha giustamente tirato fuori un termine tutto italiano: inciucio.

Una tesserata del PD presente in conferenza, sentendosi profondamente colpita dall'affermazione di Arens, non è riuscita a rattenersi ed ha inscenato una calorosa difesa del partito suscitando l’ilarità generale.

I cliché hanno un fondo di verità: gli italiani rispettano i tedeschi ma non li amano. I tedeschi, viceversa, amano gli italiani ma non li rispettano, e forse a ragion veduta.

Articolo scritto da Caliban - Vota questo autore su Facebook:
Caliban, autore dell'articolo Lo Scandalo Berlusconi Approda In Germania
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

I giornali tedeschi sono sempre stati molto critici nei confronti dell'Italia. Emblematica la copertina del 1973 di Der Spiegel con una pistola su un piatto di spaghetti o la lista dettagliata sulle statistiche su scippi, furti ed estorsioni che compare ogni estate sui principali media teutonici. Ma ad onor del vero anche i tedeschi non devono dimenticarsi di Helmut Kohl e dello scandalo Elf Aquitaine con l'amico Mitterrand...

Inserito 30 gennaio 2011 ore 15:40
 
  • Lucrezia
    #2 Lucrezia

In fondo, abbiamo un premier che è riuscito a dare del Kapò a un europarlamentare tedesco e a farsi desiderare dalla Merkel mentre lui faceva i fatti suoi al cellulare... non c'è da stupirsi se poi i tedeschi ci amano ma non ci rispettano! 5 stelle a te!

Inserito 31 gennaio 2011 ore 12:12
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione