Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

8 Marzo, Festa Della Donna. O No?


8 marzo 2012 ore 11:32   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 371 persone  -  Visualizzazioni: 593

Google dubbi non ne ha e dedica il proprio doodle dell'8 marzo alla Giornata Internazionale della Donna, celebrazione che si è svolta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909 e che tutt'oggi viene festeggiata sia per ricordare le conquiste sociali delle donne, sia per fare il punto della situazione in merito alle discriminazioni e le violenze cui le donne sono sottoposte.

Proprio questa molteplicità di temi rende la giornata dell'8 marzo particolarmente sfaccettata e poliedrica tanto che, come ha riassunto brillantemente in un cinguettio su Twitter un ragazzo, "odio l'8 marzo: se faccio gli auguri a una donna, becco quella che s'incazza. Se non glieli faccio, becco quella che s'incazza".


Perchè conquiste sociali ne sono state fatte - e molte - ma tanti continuano ad essere i problemi che le donne si trovano a dover affrontare nella vita di tutti i giorni. In Italia, ad esempio, in pieno Ventunesimo Secolo, ogni tre giorni una donna viene uccisa per quello che i media chiamano "delitto passionale" o "delitto d'onore"; secondo i dati Istat del 2006 una donna su 4, nell'arco della propria vita, subisce violenza e, secondo i dati Eurispes, negli ultimi anni il fenomeno è triplicato. Persino peggio va a livello mondiale: ampliando l'orizzonte si scopre infatti che la violenza domestica è la prima causa di morte delle donne tra i 16 e i 44 anni. Il marito, il fidanzato o l'amante uccidono più donne di quante ne uccidano il cancro o l'infarto, gli incidenti stradali o le guerre.

Tra i temi che puntualmente vengono ripresi in considerazione durante la Giornata Internazionale della Donna, poi, si trova il lavoro: dalle ricerche effettuate in questo ambito emerge non soltanto che le donne sono, a tutt'oggi, discriminate rispetto ai colleghi maschi e che, pur a parità di mansioni e di responsabilità, percepiscono uno stipendio inferiore, ma anche che pesanti disparità vengono registrate anche tra donna e donna. Il sito d'informazione scientifica Focus.it, ad esempio, ha pubblicato una ricerca dalla quale emerge che le donne più magre vengono meglio retribuite ed hanno maggiori opportunità di carriera rispetto alle colleghe più cicciottelle. Il fisico viene dunque preferito al cervello?

8 Marzo, Festa Della Donna. O No?

Forse sarebbe semplicistico chiudere così il discorso, perchè anche sull'aspetto fisico si dibatte non poco, soprattutto in occasione della Festa della Donna. Resiste ancora piuttosto tenacemente il pregiudizio secondo cui una bella ragazza debba essere necessariamente stupida e possa far carriera soltanto facendo ricorso al proprio corpo; pregiudizio che, in molti sui social network, collegano alle recenti vicende delle ex ministre come Mara Carfagna o della consigliera Nicole Minetti, approdate agli scranni pur senza la minima conoscenza in materia giuridica e politica. Ma una donna bella può anche essere intelligente e servirsi del proprio aspetto fisico per raggiungere - o accrescere - la propria notorietà: un esempio evidente è stato fornito in occasione del Festival di Sanremo da Belen Rodriguez, che ha fatto parlare di sè, del suo tatuaggio e delle sue mutandine per giorni e giorni, alimentando la propria fama e, di conseguenza, il proprio potere mediatico. Più in piccolo, fanno ricorso al corpo che Madre Natura ha generosamente fornito loro anche le sexy parrucchiere francesi del Vaucluse cui certo non mancano i clienti (trovate l'articolo qui su Paid2Write) e le bariste hot di casa nostra, che certo non hanno bisogno di ricorrere alle inserzioni pubblicitarie per reclamizzare i rispettivi bar.

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo 8 Marzo, Festa Della Donna. O No?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione