Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Mel Gibson Condannato


13 marzo 2011 ore 15:02   di Katasea  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 325 persone  -  Visualizzazioni: 556

L’attore Mel Gibson è stato condannato dal tribunale di Los Angeles a 36 mesi di libertà condizionata e al pagamento di 600 dollari di spese legali, inoltre dovrà seguire delle sedute di psiterapia e svolgere 16 ore di lavoro per la comunità per l’associazione Mending Kids International.

Questa è la sentenza decretata dalla corte in seguito alla denuncia dell’ex fidanzata Oksana Grigorieva che lo ha accusato di violenze domestiche. Davanti al giudice l’attore si è valso della formula “plead no contest” che nella giustizia americana è un espediente che consente ad un imputato di non accettare la colpa ma anche di non considerarsi del tutto innocente e che per sommi capi equivale al patteggiamento nella giustizia italiana.


All’origine dei fatti c’è la denuncia esposta dall’attore nel luglio 2010, secondo la quale la Grigorieva avrebbe di estorcere all’attore 10 milioni di dollari minacciandolo di rendere pubbliche delle registrazioni in cui l’attore la minacciava e insultava, per cui è stata ritenuta innocente.

Oksana Grigorieva, modella ed ex moglie dell’attore Timothy Dalton da cui ha avuto un figlio 13 anni fa, è nata in una piccola città russa e si è laureata a pieni voti in pianoforte. Dopo gli studi ha lasciato il suo paese per tentare di trovare fortuna in Inghilterra e dopo una serie di lavori piuttosto umili ha iniziato la carriera di modella e ha conosciuto il suo ex marito.

La pianista e Gibson si sono conosciuti nel 2009 e dalla loro unione è nato un figlio nello stesso anno. Per l’avvenente russa l’attore ha divorziato da sua moglie, Robyn Moore, dopo 28 anni di matrimonio e 7 figli.

Articolo scritto da Katasea - Vota questo autore su Facebook:
Katasea, autore dell'articolo Mel Gibson Condannato
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione