Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Meno Male Che C' è La Crisi


2 maggio 2012 ore 12:42   di zoodany  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 332 persone  -  Visualizzazioni: 500

Aprendo un qualsiasi quotidiano, guardando un qualsiasi telegiornale o ascoltando un qualsiasi programma radiofonico si è subissati dai soliti argomenti riguardanti la crisi, la crisi che non passa, la crisi che incombe sulle nostre teste etc. Al bar si parla di crisi, crisi di lavoro, crisi della politica e crisi economica. Tutto vero e sacrosanto, ma è davvero tutto così negativo come viene dipinto?

Proviamo ad immaginare un mondo che funzioni a dovere… pensate a governi con persone oneste, che percepiscono uno stipendio "umano", che si fanno in quattro per aiutare e migliorare la vita dei cittadini. Politici che mantengono le promesse prese davanti alla popolazione come un voto innanzi alla Madonna. Dove le bandiere e le ideologie non sono altro che sfumature in un quadro più elaborato.
Pensate ad un mondo dove non c’è bisogno di rubare, dove si vive in armonia gli uni con gli altri, dove non conta l’apparire ma l’essere davvero sé stessi. Un mondo dove la tecnologia è al servizio della gente (e non l’incontrario) e dove le cose funzionano in modo palese e visibile. Dove i medici ti prescrivono medicine solo per necessità del paziente e non delle case farmaceutiche, dove andare all’ospedale significa andare a guarire e non l’esatto contrario. Un mondo dove i bambini possono crescere con le madri e non con i nonni o le baby-sitter, dove nelle scuole si insegna con arbitrio nell’interesse dell’alunno. Dove gli animali sono rispettati per quello che sono e tutelati, dove l’ambiente è interesse di tutti e non solo di alcuni.


Pensate a tutto questo… che noia… ma davvero sarebbe bello tutto questo? Certo che no!
Questa crisi ci sta portando alla luce miliardi di cose davvero utili e stupefacenti a cui non facciamo molta attenzione. Infatti ci possiamo godere i vari Vespa, Santoro, Floris… che ci possono insegnare come risolvere i nostri miseri problemi. Abbiamo la possibilità di votare per l’ennesima volta persone a cui abbiamo dato fiducia decine e decine di volte e a cui ormai siamo affezionati come la vecchia, cara e comoda ciabatta regalata dalla nonna. Non importa se noi non arriviamo a fine mese e loro hanno barche e hotel. Loro sono un po' la nostra famiglia. Chi si sognerebbe di cambiare il proprio cugino o la propria zia? Nessuno ovviamente.
Finalmente possiamo lamentarci nei bar per la disoccupazione, per il caro-benzina e per i tassi d’interesse. Altrimenti di cosa si potrebbe parlare? Così facendo ci sentiamo un po' tutti espertoni e tutti abbiamo la nostra personale ricetta da esporre. Le scuole sono diventate ormai parcheggi per i figli più che luogo d’istruzione? Beh tanto ormai che ti serve il "pezzo di carta"? Le famiglie sono separate tutto il giorno per riuscire a pagare i mutui e gli affitti? E’ un bene! Così anche gli anziani possono rendersi utili invece di lamentarsi tutto il giorno della pensione da 800 euro al mese. Il paese non è sicuro per via della criminalità? Si sta a casa che è meglio! E si risparmia pure! Meno male che c’è la crisi e anche i media sono un po’ a corto di denaro così in TV invece che documentari e cultura ci possiamo godere "Amici", "Il grande fratello" e altre amenità simili. Per fortuna che i giornali oltre a parlarci di spread (che non fa mai male…) ci tengono aggiornati sugli ultimi flirt della velina o della vip di turno, piuttosto che raccontare quello che accade davvero sul territorio (che noia…).

Grazie al cielo noi italiani abbiamo capito tutto questo e stiamo facendo di tutto per mantenere questo splendido mondo. Pieno di incertezze e rischi che rendono la vita sicuramente meno piatta e abulica. In fondo a noi basta un po’ di calcio, un buon piatto di pasta e il gioco è fatto! Tutti i problemi sono lasciati fuori dalla porta. E poi è la storia ad insegnarci che ci sono i ricchi e i poveri, i patrizi e i plebei, i nobili e i contadini. Infatti, nel corso dell’umanità, nulla è mai realmente mutato o cambiato se non le cose di facciata. Quindi perché dannarsi l’anima? Godiamoci questa crisi che anche se ci sta portando via denaro (in fondo non è altro che carta… noi diamo in garanzia case, terreni, attività per avere in cambio carta…comunque colorata e simpatica a vedersi) non ha importanza. Chi prova ribellarsi a tutto questo? E' sicuramente un pazzo, un bastian contrario, un ronzio, una stonatura nello spartito. Quei pochi lasciamoli da soli che da soli non possono creare fastidi! A noi basta una birra o un bel bicchiere di vino e tutto fila liscio, magari davanti ad un bel partitone. A proposito… cosa hanno fatto il Milan e la Juventus?

Articolo scritto da zoodany - Vota questo autore su Facebook:
zoodany, autore dell'articolo Meno Male Che C' è La Crisi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione