Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Michele Misseri Di Nuovo Libero


31 maggio 2011 ore 13:42   di Feniks  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 356 persone  -  Visualizzazioni: 572

Avetrana. Altro colpo di scena. Ieri sera (30 Maggio), Michele Misseri (zio Michè) esce dal carcere. Vero è che libero ci resta per poco, perchè, appena entrato nella sua villetta ne è uscito accompagnato dai sanitari per essere portato in ospedale per un "trattamento sanitario obbligatorio".

Per l'omicidio di Sarah Scazzi restano in carcere Sabrina e Cosima, rispettivamente figlia e mamma, cugina e zia della povera ragazza. E Michele? Michele, burbero contadino dalle mani sporche di terra, sembra essere un'altra, ennesima, vittima di questa storia. E' libero perchè, dopo le ultime indagini che non si sono mai fermate senza l'occhio delle telecamere, sembra sia stato costretto dalle due donne a nascondere il cadavere, e inscenare la farsa del lutto, dell'indignazione, della ricerca spasmodica di una persona che loro, e loro soltanto, sapevano non esserci più. Michele, che, forse spinto dal senso di colpa, fa trovare prima il cellullare, poi il corpo di Sarah, e spinge gli inquirenti sulla pista giusta.
Michele che in ogni intervista, quando nomina Sarah, piange. Lui, forse il solo a farlo sinceramente.


Nuova svolta nelle indagini e nuova versione dell'accaduto. Questa volta però non è Michele a fornirla. Lui, che dal carcere ha raccontato più e più volte la sua storia, ogni volta diversa, questa volta tace e ascolta gli inquirenti e il suo avvocato che chiede ed ottiene la scarcerazione.
Perchè ora, la sua ipotesi di reato, sembra non sia più omicidio, ma occultamento di cadavere, intralcio alla giustizia. E allora, decorsi i termini di carcarazione preventiva, Michele torna libero.

In carcere restano invece Sabrina e Cosima. Per l'accusa, la prima, spinta dalla gelosia, uccide la cugina, sotto gli occhi della madre che non interviene, forse non l'aiuta, ma nemmeno la ferma. Poi, entrambe, costringono Michele a spostare il cadavere. E inizia la tragedia che tutti conosciamo, messa in prima pagina dalla presenza massiccia delle televisioni e dei giornali.

Michele, Sabrina e Cosima. Restano questi nomi ora, dopo che altri si sono entrati, per poco, nella nostra storia. La famiglia di Sarah, quelli di cui lei si fidava, la seconda casa, il focolare amico. Trasformato, in un terribile pomeriggio, in una prigione da cui le è stato impossibile uscire. Sarah, tradita da coloro di cui si fidava, Sarah, il nome mai dimenticato e sempre presente nella triste storia di Avetrana.

Articolo scritto da Feniks - Vota questo autore su Facebook:
Feniks, autore dell'articolo Michele Misseri Di Nuovo Libero
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione