Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Morto Martin Sharp, Pittore Psichedelico


3 dicembre 2013 ore 09:22   di vittorio  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 3856 persone  -  Visualizzazioni: 4132

Dopo una lunga malattia è morto, all'età di 71, Martin Sharp il pittore psichedelico simbolo della contestazione deli anni '60 e '70 che disegnò copertine per i Cream (Disraeli Gears e Wheels of Fire) e scrisse testi per Eric Clapton.Fumatore accanito, Sharp si è spento domenica sera nella sua casa di Sydney, cedendo all'enfisema di cui soffriva da anni. Tutta la comunità artistica, da Sydney a Londra piange la scomparsa di uno dei più grandi artisti del nostro secolo.

Coltivò la sua passione e il suo talento per l'arte fin dai tempi della scuola riuscendo a trasformare i simboli di un'epoca in immagini che possono apparire banali o effimere. Come dimostrano i suoi poster creati, non solo per gli albune dei Cream, ma anche per musicisti del calibro di Bob Dylan o di compianto Jimi Hendrix, Sharp dimostrava un naturale affinità per la cultura pop.


Nel suo necrologio apparso su The Australian, Richard Walsh lo ricorda con affetto raccontando di come nel 1963 nacque l'idea di creare e stampare un giornaletto satirico, che potesse essere distribuito per strada. Walsh afferma, che Oz, non avrebbe mai raggiunto un tale grado di popolarità senza l'opera di Sharp. Divennerò estremamente popolari i suo racconti satirici e rimarrà famosa in eterno la sua "Gioconda in Topless" una delle sue tante copertine.

Nel 1967 decide di raggiungere l'Europa via terra, attraversando l'India a piedi e raggiungendo in fine la città di Londra dove conobbe Eric Clapton. La sua collaborazione con il chitarrista rock dieda la vita alla canzone "Tales of Brave Ulysses". Ritornato a Sydney nel 1970 si dedicò alla ricostruzione della sua Yellow House che divenne un punto di raduno, aperto 24 ora al giorno, per tutti gli artisti; furono migliaglia gli artisti che la visitarono dal 1971 al 1973, data in cui chiuse definitivamente. Col tempo Sharp riusci a liberarsi da alcuni vizi come quello dell'alcolismo e divenne un anglicano praticante; ottene anche la Laurea onoraria presso l'Università di Sydney.
Solo il tabacco fu l'unico vizio che non fu mai in grado di abbandonare e che ha contribuito in maniera massiccia alla sua dipartita. Addio Martin!

Articolo scritto da vittorio - Vota questo autore su Facebook:
vittorio, autore dell'articolo Morto Martin Sharp, Pittore Psichedelico
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione