Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Morto Un Papa, Se Ne Fa Un Altro... Tedesco?


21 luglio 2011 ore 12:00   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 325 persone  -  Visualizzazioni: 573

Nel giorno di ieri, è stata scritta l'ennesima pagina non esaltante per la storia parlamentare del nostro paese. Nello stesso giorno, infatti, e nei due rami dello stesso Parlamento, i rappresentanti del popolo hanno deciso di concedere l'arresto per il Deputato del Pdl, Papa, ma di negarlo per il Senatore del PD, Tedesco. E su questa discrepanza non di poco conto, gli organi di stampa che fanno riferimento al centrodestra hanno potuto imbastire una campagna che potrebbe cogliere nel segno.

Se infatti la tipologia dei reati commessi dai due, era la stessa, e se non si era in presenza di fumus persecutionis, era doveroso procedere nello stesso modo, concedendo l'arresto richiesto dalla magistratura. E quanto accaduto al Senato, non può che avere una ricaduta negativa sul PD. Che aveva il dovere di fugare qualsiasi dubbio al proposito, ricorrendo alle stesse armi cui è ricorsa la Lega per dimostrare la propria coerenza in entrambi i casi. Per fugare le ombre, infatti, alcuni deputati leghisti si sono scattati la foto nell'atto di scrivere il loro voto sulla scheda, accorgimento che poteva tranquillamente essere usato dai Senatori del PD. Che non avendolo fatto, sono stati accusati dal loro collega del centrodestra Gramazio, il noto "Pinguino" delle cronache romane, di aver votato, in 24, contrariamente alle indicazioni del proprio partito. Non sappiamo se la realtà sia questa e da cosa Gramazio abbia desunto quel numero. Sappiamo però, che agli occhi dell'opinione pubblica è passato il messaggio di un PD doppiopesista, pronto a condannare i propri avversari politici e al contempo salvare i propri esponenti.


In un momento in cui i cittadini guardano con grande attenzione alla Questione Morale, e sono sempre più avvelenati per il ritardo con cui la classe politica affronta il problema dei costi del sistema, far passare questo messaggio diventa una specie di suicidio. Lo hanno capito molto bene nella Lega, ove in questi giorni si è ripensato con grande preoccupazione ai famosi giorni in cui Bettino Craxi usciva dal Raphael accolto da una pioggia di monetine e Leoni Orsenigo agitava il cappio nell'Aula di Montecitorio, nella approvazione evidente di quanti non sopportavano più una corruzione endemica che aveva riverberato i suoi costi sullo stesso funzionamento del paese, appesantondolo oltre ogni limite sopportabile.

Il PD, e il suo segretario Bersani, non dovrebbero sottovalutare gli effetti di quanto è successo al Senato. E' vero che Tedesco, ormai, fa parte del Gruppo Misto, ma all'epoca dei reati che gli vengono contestati era un pezzo da novanta del partito nella sua regione. E dato che la campagna di stampa della destra, nei prossimi giorni, presumibilmente, prenderà sempre più vigore, Bersani dovrebbe chiedere con grande forza allo stesso Tedesco le dimissioni. Se non lo farà, darà l'impressione di un doppiopesismo insopportabile non solo agli occhi dei cittadini italiani, ma anche per una base, quella del suo stesso partito, che alla Questione Morale, la stessa che fu il fiore all'occhiello di Enrico Berlinguer, ci crede. E che non perdonerebbe silenzi ed omissioni su un aspetto della vita politica che sta riacquistando la stessa importanza e lo stesso vigore dell'epoca di Mani Pulite. Chi rimane indietro su questo punto, stavolta, rischia di essere travolto dalla valanga.

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Morto Un Papa, Se Ne Fa Un Altro... Tedesco?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • B_C
    #1 B_C

Non è una novità che il PD sia doppiopesista.

Inserito 21 luglio 2011 ore 15:20
 

Il doppiopesismo è ormai una caratteristica della scena politica italiana. La differenza è che la base del PD non la regge, e di questo dovrebbe tener conto Bersani. E te lo dico da non simpatizzante di questo partito...

Inserito 21 luglio 2011 ore 16:25
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione