Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Naomi Jacobs: La Donna Che Si Svegliò Nel Futuro


30 luglio 2011 ore 18:39   di sissi18  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 347 persone  -  Visualizzazioni: 705

Naomi Jacobs, 34enne inglese, si svegliò una mattina di tre anni fa convinta di essere nel 1992. La sua mente aveva eliminato tutto quello che era successo nei 16 anni precedenti: rimase sconvolta nel vedere allo specchio il viso di una trentenne anziché quello di una quindicenne alla vigilia degli esami scolastici. E tanto più la sconvolse la “scoperta” di un figlio undicenne, di cui non ricordava nemmeno l'esistenza.

Per lei il mondo si era fermato a 16 anni prima. Non sapeva che cosa fossero i cellulari, non era più a conoscenza dell'esistenza di internet, né tanto meno dei social network o di qualsiasi altra innovazione tecnologica ormai entrata abitualmente in uso in questi anni. Pensava che il presidente degli Stati Uniti fosse George Bush Senior, e che il primo ministro inglese fosse John Major.


Tuttavia ricordava perfettamente dati come i nomi dei famigliari e numeri di telefono, e nozioni quali come si guida un'automobile, pertanto poté chiamare un'amica per farsi soccorrere. Le venne diagnosticata un'amnesia globale transitoria, ovvero una patologia causata prevalentemente da traumi o grossi stress, tale da bloccare temporaneamente la facoltà di ricordare. In realtà sarebbe una vera e propria forma di difesa della mente, capace di eliminare, in una sorta di oblio lenitivo, la memoria episodica, conservando invece quella semantica, che, trovandosi in un'altra parte del cervello, è quella predisposta al ricordo delle informazioni generali, slegate dai singoli episodi.

Naomi Jacobs: La Donna Che Si Svegliò Nel Futuro

L'analista della Jacobs sostenne che la donna avesse voluto dimenticare perché insoddisfatta della propria vita. Poi man mano che cominciò a sentirsi più a tranquilla e ad accettare il futuro, i ricordi pian piano cominciarono a tornare, prima sotto forma di flashback e a piccoli sprazzi, poi in modo sempre più sistematico.

Oggi il quotidiano inglese Telegraph ha annunciato l'uscita di un libro in cui la donna, ormai quasi del tutto ristabilita, racconta la sua vicenda. “Mi sono ripresa il mio sogno” non avrebbe potuto essere titolo più adatto.

Articolo scritto da sissi18 - Vota questo autore su Facebook:
sissi18, autore dell'articolo Naomi Jacobs: La Donna Che Si Svegliò Nel Futuro
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione