Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Negata La Cittadinanza Italiana Ad Un Donna Di 56 Anni


2 marzo 2015 ore 20:43   di informazionepubblica  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 336 persone  -  Visualizzazioni: 478

A Varese una donna indiana di 56 anni è andata in comune per effettuare l’ultimo passaggio per ottenere la cittadinanza italiana. Ma nel municipio di Cairate ha incontrato il sindaco del paese stesso che ha rifiutato di completare l’atto di cittadinanza e l’ha mandata a fare un corso di italiano. Questo perchè Rani Puspha, nome della donna, ha mostrato durante la recita della formula del giuramento di non conoscere la lingua italiana.

Così il sindaco Paolo Mazzucchetti, del partito Lega Nord, ha motivato: «La persona che presta giuramento per ottenere la cittadinanza italiana deve saper parlare italiano lo prevede la legge, deve saper leggere la Costituzione. La signora Rani non era ancora pronta. Le ho quindi suggerito, durante un incontro cordiale a cui hanno partecipato anche la figlia e il genero, di iscriversi a un corso di italiano. Se la signora è pronta a recitare la frase in italiano, da parte mia non c’è alcuna opposizione».
A questo punto la donna si è rivolta agli avvocati: «Sono già andata tante volte a chiedere di poter fare il giuramento ma non mi è stato permesso. Ora vado in una scuola di italiano da due mesi, e il mio linguaggio sta migliorando», racconta la signora indiana.


In precedenza ministero e prefettura le avevano già accordato il nullaosta per avere la cittadinanza, ed ora manca solo il giuramento in Comune, a Cairate. Ma per questo ultimo passaggio c’è un tempo stabilito dalla legge che è di sei mesi, tempo che sta per scadere il prossimo 8 marzo.

Così il suo avvocato spiega: «Se non le sarà consentito di effettuare il giuramento faremo causa in sede civile e penale». Il sindaco Mazzucchelli però ribatte: «La persona che presta giuramento per ottenere la cittadinanza italiana deve saper parlare italiano lo prevede la legge, deve saper leggere la Costituzione. La signora Rani non era ancora pronta. Le ho quindi suggerito, durante un incontro cordiale a cui hanno partecipato anche la figlia e il genero, di iscriversi a un corso di italiano. Se la signora è pronta a recitare la frase in italiano, da parte mia non c’è alcuna opposizione».

Gli avvocati della donna aggiungono che a effettuare l’esame di lingua non debba essere un sindaco di un comune e che questo atteggiamento è del tutto arbitrario.
Kuman Puspha, marito dell’indiana: «Vogliamo che siano rispettati i nostri diritti». Lui la cittadinanza italiana l’ha già conseguita. La moglie vive da 15 anni in Italia e la coppia ha 4 figli, anche sposati, ormai integrati nel territorio. Riuscirà la donna a leggere la formula del giuramento entro l’8 marzo? «Non c’è nessuna discriminazione, faccio due cittadinanze alla settimana, ma sempre con persone che parlano italiano», dice il sindaco.

Articolo scritto da informazionepubblica - Vota questo autore su Facebook:
informazionepubblica, autore dell'articolo Negata La Cittadinanza Italiana Ad Un Donna Di 56 Anni
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione