Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Non Si Può Morire A Scuola. Risarcimento Milionario


12 giugno 2015 ore 09:47   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 345 persone  -  Visualizzazioni: 536

Due milioni di euro. A tanto ammonta il risarcimento concesso ai famigliari di Vito Scafidi, il ragazzo morto nel novembre del 2008 al liceo Darwin di Rivoli, in provincia di Torino, in seguito al crollo di un controsoffitto. I giudici del tribunale di Torino hanno maggiorato del 50% i massimi tabellari previsti, ritenendo il caso "eccezionale ed unico"; nella lettura della sentenza il giudice Anna Castellino ha parlato di "un accostamento ormai inevitabile e costante tra il problema della sicurezza nelle scuole e il nome di Vito Scafidi, diventato, suo malgrado, l'emblema nella coscienza collettiva".

Dal giudice è stato anche fatto notare come "la straordinarietà della tragedia e il contesto in cui è avvenuta non sono privi di rilievo nella loro incidenza sull'entità del danno patito dai congiunti": famigliari che erano certi che la scuola fosse un luogo sicuro, un posto a cui affidare i propri figli con fiducia, e che sono stati smentiti nel peggiore del modo possibile, con la perdita di un figlio e - non dimentichiamolo - l'amico e vicino di banco di Vito ha riportato gravi lesioni alla colonna vertebrale e non può più camminare.


"Per me la scuola era un luogo persino più sicuro di casa - ha detto la mamma di Vito in una recente intervista a Rai Uno - Quando erano malati (Vito ha una sorella, ndt) ed io andavo a fare la spesa ero in pensiero, perchè li lasciavo soli a casa e magari poteva arrivare qualche malintenzionato alla porta o potevano scivolare in bagno mentre si lavavano. Se andavano a scuola ero tranquilla. Poi Vito ha dimostrato nel modo peggiore che mi sbagliavo".

Madre che non beneficerà del risarcimento, in quanto ha deciso di intervenire in un'altra causa, in sede civile, dopo la conclusione di questo percorso penale: "Cominceremo un'altra battaglia - ha detto - affinchè il nome di mio figlio non resti sepolto sotto le macerie". I due milioni di euro, a carico della ex Provincia di Torino (ora Città Metropolitana), saranno versati al padre di Vito, alla sorella Paola ed ai nonni.

La terribile vicenda di Vito dovrebbe segnare un punto di svolta con questa sentenza, ma nel frattempo, da quel 2008, sono passati anni e le scuole continuano a crollare in tutta Italia: 10 giugno 2015, crolla il soffitto della mensa in una scuola secondaria di Genova; 5 giugno 2015, a Cecina crolla un pezzo di solaio della scuola materna e dell'asilo nido (sottoposti a verifica e giudicati sicuri nel settembre 2014); 2 giugno 2015, crolla pensilina in una scuola materna di Taranto; 29 maggio 2015, crollano un pezzo di soffitto in una scuola primaria di Bologna e dei calcinacci in una scuola elementare di Latina...

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Non Si Può Morire A Scuola. Risarcimento Milionario
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione