Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Non Sono Stati I Russi?


27 ottobre 2014 ore 16:04   di fabio73  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 2920 persone  -  Visualizzazioni: 3189

E' ancora mistero sull'abbattimento del volo Malaysian Airlines 17 partito da Amsterdam con destinazione Kuala Lumpur, precipitato il 17 luglio 2014 nei pressi del villaggio di Hrabovo nel Donetsk ribelle nell’Est dell’Ucraina, a poche decine di chilometri dal confine con la Russia.

La stampa ufficiale, il mainstream informativo e anche tutti gli esponenti politici di tutto il mondo, avevano fatto ricadere le colpe sui ribelli filorussi dell'area rei di aver lanciato un missile terra aria denominato BUK. Questa arma, tra l'altro, risulterebbe in dotazione sia all'esercito russo che quello ucraino.


A seguito delle numerose smentite e conferenze stampa nelle quali i ministeri della difesa di Russia e Ucraina dimostravano la totale innocenza e la totale assenza di responsabilità sull'accaduto, un'indagine preliminare ha stabilito che l'aereo ha proseguito normalmente la sua corsa senza nessuna richiesta di allarme. Ciò è quanto è stato possibile desumere dalle registrazioni delle scatole nere.

Non Sono Stati I Russi?

L'ipotesi abbattimento sembra chiara, ma chi è stato? Un recente documentario pubblicato in rete, sebbene realizzato da fonti russe, mette in luce una serie di fatti e di informazioni che svelano per l'ennesima volta la differenza tra ciò che ci viene raccontato e quello che realmente è successo.

Numerosi testimoni hanno notato la presenza di un'altro aereo dopo la caduta del Boeing. Presumibilmente un caccia che, dalle ricostruzioni avrebbe abbattuto con colpi di mitragliatrice l'aereo che si sarebbe spezzato in vari pezzi prima di cadere sul suolo del villaggio ucraino.

L'abbattimento da parte di un caccia e la pubblicazione di immagini con numerosi fori sulla fusoliera, confermerebbe tale ipotesi e smentirebbe l'impatto con un missile per il quale si sarebbe dovuta notare una lunga colonna di vapore partente da terra dell'altezza di vari km e che sarebbe rimasta visibile per diversi minuti.

Si è obiettato sul fatto che i caccia non potevano raggiungere la quota del Boeing data in quel momento a oltre 10.000 metri, ma pare che i dati pubblicati on line circa l'effettiva altitudine raggiungibile dagli aerei militari siano stati truccati.

Sembra l'ennesima operazione di false flag e cioè creare un nemico (in questo caso la Russia) per giustificarne azioni politiche internazionali per il futuro.

Articolo scritto da fabio73 - Vota questo autore su Facebook:
fabio73, autore dell'articolo Non Sono Stati I Russi?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione