Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Nube Tossica A Settala: Pericolo Scampato


21 aprile 2011 ore 10:46   di Layla  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 295 persone  -  Visualizzazioni: 491

Fino a ieri sera, si ipotizzava la presenza di una nube tossica sopra Settala, un paese nell'Hinterland milanese, dove decine di persone si sono recate al pronto soccorso, con occhi gonfi, mal di gola e problemi respiratori. Per fortuna stamattina, il pericolo è stato scongiurato. Le vittime per ora sono state solo 14, e la causa è stato un miasmi da diserbante, causato da un agricoltore imprudente, che non l'ha ricoperto di terreno.

Molta la paura degli abitanti del paese, che nonostante si fossero chiusi in casa, accusavano lo stesso tali problemi. Le autorità stanno ora accertando la vera causa della problematica, anche se sembra ormai tutto risolto, per fortuna. La paura di una nube tossica, pensata in primo luogo proveniente da una delle tante aziende del tessuto industriale dell'hinterland, è stata all'inizio molto sentita.


Il Sindaco ha spiegato come l'agricoltore, dopo aver sistemato il diserbante, doveva ricoprirlo con 20 cm di terra, invece in alcuni punti era scoperta, e il vento, dalla sua, spingeva il prodotto verso le abitazioni dei vicini. L'ARPA e i Vigili del Fuoco, sono stati sul posto fino alle 4 di stamattina, per gli opportuni interventi e rilevazioni.

Nube Tossica A Settala: Pericolo Scampato

Per fortuna tutti gli abitanti interessati dal problema, sono stati dimessi. L'imprudenza di un singolo, ha scatenato un vero caso preoccupante, conclusosi in fretta, grazie anche all'intervento tempestivo dei soccorsi e delle autorità, che sono state in grado di trovare subito la fonte scatenante. Layla

Articolo scritto da Layla - Vota questo autore su Facebook:
Layla, autore dell'articolo Nube Tossica A Settala: Pericolo Scampato
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione