Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Nuova Zelanda: La Disperazione E La Ricostruzione A Christchurch


28 febbraio 2011 ore 02:12   di downwind  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 317 persone  -  Visualizzazioni: 488

Nuova Zelanda, la terra agli antipodi del mondo, uno dei luoghi più gettonati per un viaggio nell'emisfero australe. Christchurch: è il 22 febbraio 2011 e una scossa di magnitudo 6.3 colpisce violenta la città più inglese della Terra della lunga nuvola bianca, Aotearoa così come viene chiamata in lingua Maori. Molti edifici non reggono l'impatto e si sgretolano sotto le potenti frustate della Madre Terra. Decine di persone rimangono seppellite sotto le macerie, si parla inizialmente di 75 morti, ma oltre duecento dispersi.

Nel corso dei giorni, il bilancio continua a salire ed oggi, a quasi una settimana dal disastro naturale, stime ufficiali parlano di oltre 300 persone decedute e molte di esse restano ancora nascoste sotto i pesanti calcinacci degli edifici sventrati. La Nuova Zelanda è spesso soggetta a fenomeni naturali di tipo vulcanico (soprattutto nell'isola del Nord che conta ancora alcuni vulcani attivi) e data la sua posizione all'incrocio tra l'oceano Pacifico e le placche tettoniche indo-australiana, viene colpita da oltre 10000 terremoti l'anno, un numero spropositato di fenomeni naturali che ogni tanto raggiungono una magnitudo oltre i 6.


A Christchurch si piangono le numerose vittime, ma bisogna andare avanti: si continua a scavare sotto le macerie per recuperare tutti i corpi delle persone che risultano ancora disperse (anche sei giovani studenti universitari thailandesi sembrano essere spariti dal giorno del sisma), ma intanto si pensa anche ad un piano per rendere sicuri le decine di edifici danneggiati e per ricostruire oltre il 60% dell'intera città.

Nuova Zelanda: La Disperazione E La Ricostruzione A Christchurch

Le campagne e le periferie colpite anch'esse dal disastro, ma con minore intensità del centro, hanno riportato minori danneggiamenti.La città, dove è stato attivato lo stato di emergenza, non sarà più la stessa per i prossimi anni. Il popolo neozelandese in ginocchio di fronte al sisma, dovrà pian piano rialzarsi e riprendere a camminare.

Articolo scritto da downwind - Vota questo autore su Facebook:
downwind, autore dell'articolo Nuova Zelanda: La Disperazione E La Ricostruzione A Christchurch
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione