Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Oh Mia Patria Sì Bella E Perduta!


26 febbraio 2012 ore 10:25   di erpidi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 390 persone  -  Visualizzazioni: 610

Oh mia patria sì bella e perduta! Oh membranza sì cara e fatal! (6° e 7° verso dal Nabucco di G. Verdi. Coro degli Ebrei III Atto, testo del poeta Temistocle Solera). Oggi leggiamo sul sito del Corriere della Sera: -"Nessuno può permettersi di sindacare dove e come la Lega impiega i suoi soldi", ha detto al Corriere del Veneto il senatore Piergiorgio Stiffoni, che con Roberto Castelli affianca, in seconda fila, Belsito-(il cassiere della Lega, N.d.A.). Per l’ennesima volta un Partito e membri (indegni) del Parlamento dimostrano come la casta politica non abbia veramente capito nulla di quel che succede in Italia. Non paghi, come rileva l’autore dell’articolo Gian Antonio Stella di aver annullato di fatto un referendum popolare ineccepibile (abolizione del finanziamento pubblico dei Partiti 1993), i nostri ineffabili Politici rimisero le mani nel vasetto del miele (Soldi Pubblici) con l’approvazione della Legge 157 del 3 Giugno 1999 (modificata ed ampliata con altre due Leggi – nr. 156 del 26/7/2002 e nr.51 23/2/2006) annullando le volontà del Popolo (non più Sovrano sembra). Oggi continuano a considerare il vasetto del miele come loro esclusiva proprietà.

Non vogliamo con queste righe giudicare come siano stati spesi soldi pubblici e dove siano finiti, ciò spetta agli Organi Costituzionali preposti. Vogliamo stigmatizzare una casta che abusa delle proprie prerogative con un nepotismo degno dei Papi Rinascimentali. E quando viene beccata sul fatto ha l’arroganza non solo di non vergognarsi, ma di dire "ehi! Fatevi i fatti vostri, i soldi nostri sono e nessuno lo può sindacare". Errore! Se in cassa ad un Partito ci sono soldi questi sono degli iscritti al Partito che con le loro adesioni hanno reso possibile a questa entità di essere "rimborsata" delle spese sostenute per andare al Parlamento o alla Regione. I personaggi che hanno messo le mani nel vasetto del miele fregandoselo non vanno difesi, ma esposti al pubblico ludibrio senza pietà, cacciati via, messi sotto accusa e alla fine del giudizio condannati. Se facciamo ciò per chi viene sorpreso a rubare in un appartamento perché non si può fare per chi si ruba i soldi pubblici, con l’aggravante di esserne il custode?


Un SAnatore come Monti, se veramente sta lì per sanare una situazione precaria dovrebbe ottenere licenza di caccia libera per queste persone. Tanto ormai pur di salvare il "Bel Paese" abbiamo vanificato volontà popolari e leggi (atteggiamento censurabile, ma malauguratamente necessario). In Inglese si dice "in for a penny, in for a pound" (ci sono dentro per un penny, ci sono dentro per una sterlina). Se Monti & Co. Stanno lì per "igienizzare" una situazione, evitare un disastro annunciato e rimettere in riga l’Italia (e qui ci sarebbe da discutere se questa riga sia italiana, europea o tedesca….) allora lo devono fare fino in fondo. Senza fermarsi davanti a nulla.

Quando nella Francia del Re Sole, scoppiò lo scandalo dei veleni, il sovrintendente di polizia provò a colpire i responsabili tutti, fra i nobili che a colpi di avvelenamenti si contendevano il favore del Re e le posizioni di privilegio, dovette fermarsi però dinanzi ai membri della Famiglia Reale ed i loro accoliti (Monsieur, cioè il Fratello del Re e il suo entourage). Monti non può fermarsi, ma deve essere messo in condizione di operare con piena autorità legale in ogni settore della Cosa Pubblica dove allignino sprechi, ruberie e privilegi fuori luogo e costosi. Solo così si potrà giustificare la manipolazione politica che lo ha portato a Palazzo Chigi.
Ripetiamo, il Senatore a Vita non ci sta simpatico, c’è, la maggioranza lo ha accettato e ci inchiniamo al volere della maggioranza, ma che ci sia uguaglianza e severità a tutti i livelli, per favore.

Nessuno può permettersi di proteggere un ladro o un profittatore perché è membro di un Partito?

Ma in che Paese viviamo?

Articolo scritto da erpidi - Vota questo autore su Facebook:
erpidi, autore dell'articolo Oh Mia Patria Sì Bella E Perduta!
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione