Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Omar , Il Killer Di Novi Ligure è Libero


26 febbraio 2010 ore 22:19   di CoccoBill  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 570 persone  -  Visualizzazioni: 1055

Sono passati solo 9 anni da quel 21 febbraio 2001 quando Omar Mauro Favaro e la sua fidanzatina Erika De Nardo hanno ucciso, con 97 coltellate, la madre e il fratellino dodicenne di lei a Novi Ligure (Alessandria).
Allora Erika aveva solo 16 anni e Omar 17, nelle loro intenzioni c’era pure l’omicidio del padre Francesco De Nardo ma all’ultimo momento Omar sentendosi stanco ed essendosi ferito ad una mano disse ad Erika “Se vuoi uccidilo tu”.
Dal 2001 Erika e Omar sono ricordati come un contrassegno dell’orrore familiare, il loro delitto sconvolse tutta l’Italia.

Omar era stato condannato a 14 anni, ma la pena gli era stata ridotta grazie alla buona condotta e già gode di uno stato di semilibertà lavorando in una cooperativa che si occupa della manutenzione delle aree verdi della città di Asti.
Tra poco, forse già nei primi giorni di marzo, sarà del tutto libero di ricominciare una nuova vita.
Nell’estate del 2006 si lamentava perché ad Erika erano accordati dei privilegi, mentre a lui no.
Alla ragazza, rinchiusa nel carcere di Verziano (Brescia), fu concesso di lasciare la cella per alcune ore e disputare una partita di pallavolo all’oratorio .


La pubblicità all’evento e le immagini trasmesse dai telegiornali della nuova Erika suscitarono notevoli polemiche in tutta Italia.
Quelle immagini le vide anche Omar nel carcere di Asti dove era rinchiuso, si arrabbiò molto perché a lui non avevano mai accordato nessun “permesso premio”.
Solo nel 2009 anche a lui, divenuto un detenuto modello, arrivarono i primi permessi ed oggi la certezza di lasciare per sempre il carcere.

In alcune recenti interviste il ventiseienne Omar dichiara “Il passato è una cosa che appartiene solo a me…. ed anche Erika è ormai parte del passato”.

Sembra che due anni trascorsi nell’istituto per minori di Torino e circa sette nella casa di pena di Asti lo abbiano trasformato, non è più il ragazzino di 17 anni che in quella tragica serata del febbraio del 2001 ha ucciso una mamma e il suo bambino.
Assistenti sociali, psicologi, e gli stessi agenti di polizia penitenziaria lo definiscono un ragazzo rispettoso, educato e sempre puntuale.
La famiglia gli è stata molto vicino, in particolare negli ultimi quattro anni, quando si sono trasferiti ad Asti.
Omar lo riconosce e a tal proposito ha dichiarato “Senza di loro sarei finito”.

La corsa verso la libertà per buona condotta alla fine l’ha vinta Omar, ma presto anche per Erika si apriranno per sempre le porte del carcere.
Sicuramente la liberazione dei due killer di Novi Ligure sarà accompagnata da discussioni e polemiche.

Articolo scritto da CoccoBill - Vota questo autore su Facebook:
CoccoBill, autore dell'articolo Omar , Il Killer Di Novi Ligure è Libero
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione