Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Omicidio Sarah Scazzi: Altri Due Arresti


23 febbraio 2011 ore 09:52   di moma  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 609 persone  -  Visualizzazioni: 863

Nel pomeriggio di quel 26 agosto 2010 si consumava l' omicidio della povera Sarah, che a soli 15 anni si è vista portare via la propria vita. Fino ad oggi accusati dell' atroce fatto sono stati, come tutti sappiamo, Michele Misseri e la figlia Sabrina. Gli inquirenti però non hanno mai chiuso il caso, convinti che la verità completa non fosse ancora emersa. Il ruolo di molti componenti della famiglia Misseri era ancora incerto, primo fra tutti il ruolo di Cosima Misseri, moglie di Michele e madre di Sabrina.

Nelle ultime ore si è giunti ad un' altra svolta, un duplice arresto che vede protagonisti Carmine Misseri e Cosimo Cosma, rispettivamente fratello e nipote di Michele. Gli arresti sono stati eseguiti su ordinanata di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Taranto Martino Rosati e richiesta dal procuratore aggiunto, Pietro Argentino, e dal sostituto procuratore Mariano Buccoliero.


A portare gli inquirenti all' arresto degli altri due componenti della famiglia Misseri sono state le intercettazioni telefoniche e le numerose testimonianze contrastanti. Ci sono infatti due telefonate sospette di Michele al fratello Carmine e al nipote Cosimo, che sencondo gli inquirenti, sarebbero indicative del tentativo di coprire quanto avevano appena fatto alla piccola Sarah. La prima telefonata è stata fatta da Michele al fratello alle 15.08, poco dopo che Sarah era stata uccisa, ma sul contenuto della telefonata i due hanno sempre dato versioni contrastanti. Carmine Cosma ha infatti riferito agli inquirenti, in una deposizione, che Michele lo chiamò per informarlo del fatto che sarah non si trovava piu'.

Michele Misseri invece, riguardo al contenuto di quella telefonata, ha dichiarato di aver lasciato detto al fratello di dire alla moglie Cosima, nel caso in cui quest' ultima lo avesse cercato, che lui si era recato in campagna perchè i cavalli erano scappati, motivando tale richesta con il fatto che aveva litigato ccon Cosima.

In realtà quel 26 agosto, Michele e Cosima non avevano litigato nè tanto meno erano scappati i cavalli di proprietà. La seconda telefonata di Michele è stata fatta alle 18.28 del 26 agosto, al nipote Cosimo: "Per caso da sopra la "Riforma" e' passata qualche macchina sospetta, che c'era Sarah dentro?'' avrebbe chiesto Michele al nipote, il quale avrebbe risposto: "No, di qua non è passato nessuno'' . Ad alimentare ancora di piu' i dubbi è il fatto i tre non avevano contatti telefonici frequenti.

Nella caserma di Manduria sono giunte, nella prima mattinata, le rispettiva mogli di Carmine Misseri e di Cosimo cosma. Per il momento è ancora incerto se le due donne siano andate in caserma perchè convocate dai carabinieri o per propria volontà, per stare vicine ai loro mariti.

Articolo scritto da moma - Vota questo autore su Facebook:
moma, autore dell'articolo Omicidio Sarah Scazzi: Altri Due Arresti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione