Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Omicidio Sarah Scazzi: Questioni Intrafamiliari E Concorso Di Colpe


16 ottobre 2010 ore 15:52   di Numeretta  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 700 persone  -  Visualizzazioni: 1108

Sabrina Misseri indagata per omicidio. Le indagini sarebbero definitivamente concluse.Il movente dell’uccisione di Sarah Scazzi sarebbe esclusivamente intrafamiliare: è quanto affermato dal procuratore della Repubblica Franco Sebastio, in conferenza stampa svoltasi stamane al comando provinciale dei carabinieri di Taranto.

Quale veleno poteva serpeggiare all’interno di quella apparentemente tranquilla comunione familiare? Quali sentimenti orribili e latenti potevano annidarsi negli animi di Misseri padre e figlia nei confronti della piccola congiunta?
Il procuratore Franco Sebastio ha dichiarato di non poter rivelare sul movente altri particolari "per ragioni investigative", e di non poter quindi confermare l’ipotesi più accreditata: le lamentele che Sarah rivolgeva alla cugina Sabrina per le molestie subite dallo zio Michele.


La volontà di tacitare la vergogna in famiglia sarebbe dunque bastata a spingere Sabrina a trascinare l'adolescente nel garage per un chiarimento con suo padre e, di fronte all'escalation del confronto, addirittura a tenerla ferma, a serrarle le braccia, mentre suo padre con una corda soffocava il respiro di Sarah. E poi, come dalla testimonianza dell’amica Mariangela, forse quella decisiva, scendere giù in strada sconvolta, cercare la cugina per le vie della città, negare alla zia Concetta che i suoi genitori fossero in casa, allontanare i riflettori dal garage-mattatoio.

E svapora il volto della cugina-sorella-amica, volto metafora di una espiazione mediatica, e si sovrappone quello di una giovane e lucida omicida. Dissolto dall’immaginario collettivo proprio come il volto di quell’omuncolo dagli occhi azzurri, così piagnucolone, così mentitore. Ma le bugie hanno le gambe corte, e quelle del Misseri senior pare si siano definitivamente spezzate sotto un peso più forte di lui, pur così abituato a sacrificarsi per la sua famiglia da garantirgli una bella villetta kitsch. Ma soprattutto per quella sua figlia sovrappeso dall’espressione immobile, incupita dalla luce della bionda ed eterea cuginetta. È stata proprio l’ultima ricostruzione del padre, quella più compatibile con la testimonianza di Mariangela, ad incastrare Sabrina, che invece continua a proclamarsi innocente.

Si spezza così un legame viscerale, di quelli che segnano un vita, che possono annebbiare la coscienza. Il solito complesso di Edipo che forse ha intrappolato padre e figlia nel gorgo di sentimenti reconditi, tortuosi e complessi.
E se le molestie sessuali potrebbero bastare a giustificare le colpe dei due Misseri, le stesse non ci dicono nulla circa le “responsabilità” della vittima. Era giovane, e questo è una colpa per chi crede di aver consumato già il suo tempo. Era bella, e questo è una colpa per chi ha consumato la sua bellezza nelle angosce quotidiane. Era piena di vita, e questo è peccato per chi ha negato il vivere stesso.

Articolo scritto da Numeretta - Vota questo autore su Facebook:
Numeretta, autore dell'articolo Omicidio Sarah Scazzi: Questioni Intrafamiliari E Concorso Di Colpe
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione