Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Parolisi: L' Appello Tramuta L' Ergastolo In Trenta Anni


1 ottobre 2013 ore 10:13   di roshop  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 599 persone  -  Visualizzazioni: 747

Ieri 30 Settembre 2013 si è concluso il processo d’Appello per l’uccisione di Melania Rea che vedeva alla sbarra il marito Salvatore Parolisi, i giudici della Corte d’Appello di l’Aquila, intorno alle ore 20,30 hanno letto la sentenza.

In primo grado Parolisi era stato condannato all’ergastolo quindi riconosciuto colpevole e diretto responsabile della morte della moglie, ieri l’Appello ha tramutato la pena in trent’anni di carcere, i giudici popolari hanno asserito una sola frase "è stata dura" e non hanno voluto rilasciare altre dichiarazioni, il verdetto è scaturito da una camera di consiglio durata ben nove ore, il legale della famiglia Rea Mauro Gionni si aspettava una sentenza diversa il quale ha raccontato che in udienza è stato mostrato un video dove si vede Parolisi sul luogo del delitto mentre dondola sull’altalena la figlia Vittoria con gli stessi abiti di quel fatidico 18 aprile e una video chat con l’amante Ludovica nel quale i due mostrano entrambi le parti intime e un filmato del 20 Aprile, il giorno in cui è stato ritrovato il cadavere di Melania dove si possono notare evidenti macchie di sangue rappreso (secco) che secondo il legale della difesa avrebbero dovuto scagionarel’ex Caporalmaggiore.


Gionni invece asserisce che i militari della scientifica nei loro controlli sul luogo del ritrovamento, si sono addirittura sporcati le mani con quelle macchie quindi il sangue tecnicamente non poteva essere che fresco contrapponendo la tesi a quanto asserito dalla difesa..

Parolisi: L' Appello Tramuta L' Ergastolo In Trenta Anni

Il video chat con Ludovica è stato fatto vedere in aula per contrapporlo alla lettera scritta da Parolisi a sua moglie dove diceva di volerle molto bene e risale a quattro giorni prima la spedizione della lettera alla moglie. La difesa dal canto suo aveva comunque chiesto l’assoluzione piena a differenza del Procuratore Generale Romolo Como che aveva chiesto la conferma dell’ergastolo.

Per il momento si chiude un altro triste capitolo di questa storia che ha visto una mamma morire accoltellata senza pietà e senza colpa.

Articolo scritto da roshop - Vota questo autore su Facebook:
roshop, autore dell'articolo Parolisi: L' Appello Tramuta L' Ergastolo In Trenta Anni
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione