Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Per Sempre First Lady


17 gennaio 2017 ore 12:21   di dellamorepiugrande  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 198 persone  -  Visualizzazioni: 217

Di certo Michelle Obama è stata una delle first lady più atipiche nel panorama politico americano.Non convenzionale nei tratti, nelle forme e nei gesti con i suoi abitini stravaganti e colorati, ha inventato un’immagine completamente diversa dalla donna che i media tentano di rifilarci.Intelligente, tenace, simpatica (più della sua collega Hillary Clinton che non ha mai brillato per simpatia), Michelle ha assunto perfettamente un ruolo che, come ha ben sottolineato suo marito Barack nel suo ultimo discorso da Presidente, non ha chiesto lei di avere.Eppure, sin dall ‘inizio Michelle non ha mostrato esitazioni, si è perfettamente calata nei panni della moglie del presidente accompagnandolo e sostenendolo in tutto il suo percorso.

Probabilmente è stata proprio lei la forza di questo Presidente così amato, così rimpianto ora che sta per uscire di scena, ma anche così tanto discusso, anche se, come lui stesso ammette, la coppia OBAMA ha segnato una svolta nell’America moderna, hanno reso la Casa Bianca un luogo di tutti, hanno sottratto a uno degli uomini più potenti del mondo, quel ruolo di supremazia, di divinità.


Michelle e Barack, parlano con la gente, giocano con i bambini, coltivano un orto biologico all’interno di una delle case più ricche al mondo, ciononostante ci sono voluti anni e anni prima di arrivare ad avere un candidato Presidente nero in America e ce ne vorranno ancora tanti altri prima che gli Americani accetteranno una candidata donna, prima che possa riuscire a rompersi "quel tetto di cristallo" , come l’ha definito Hillary Clinton nel suo primo (ultimo discorso pubblico) dopo la dolorosa sconfitta elettorale.

Per Sempre First Lady

Michelle Obama, ha rotto un forte pregiudizio: quello della donna – ombra, della donna conosciuta solo come "la moglie del presidente" ma soprattutto Michelle Obama ha saputo restituire la dignità alle donne sottovalutate, svalorizzate ed emarginate solo perché nere.

Tutto questo però ha avuto un prezzo, pagato in parte dalla Clinton, poiché se una parte dell’America ama Michelle Obama e suo marito un’altra parte non ha mai accettato una coppia Presidenziale nera e il pensiero, o anche soltanto il timore che questa politica potesse continuare ha portato alla inevitabile vittoria di Donald Trump.

L’interesse per i giovani, per la famiglia, per le donne come sempre al centro dei suoi pensieri, le ultime parole che ha voluto dedicare al suo Paese.

Ma Michelle Obama non si arrende, il suo ultimo discorso non è un addio, la first lady uscente si commuove e fa commuovere il mondo intero e mentre prepara i bagagli pensa già alla sua candidatura alle prossime Presidenziali americane e restare per sempre First Lady!

Articolo scritto da dellamorepiugrande - Vota questo autore su Facebook:
dellamorepiugrande, autore dell'articolo Per Sempre First Lady
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:
Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione