Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Perche' Michele Misseri Ha Cercato Di Passare Per Un Necrofilo?


15 novembre 2010 ore 00:12   di WASP  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 800 persone  -  Visualizzazioni: 1074

Nella prima versione fornita agli inquirenti da Michele Misseri, lo stesso si autoaccusa del nefando reato di vilipendio di cadavere ai danni della nipote Sarah.

Dalle parole dell'Avv.Daniele Galoppa si è più volte appreso che il Misseri avrebbe ritrattato questa parte della sua confessione; nel corso dell'ultimo interrogatorio avvenuto a seguito della visita in carcere della criminologa Roberta Bruzzone la quasi totalità degli organi di stampa ci hanno fatto credere che il Misseri avesse confermato l'atto necrofilo ma in realtà dal verbale si evince che il Misseri avrebbe detto: Si, avevo intenzione di violare il cadavere ma "non ci sono riuscito".


Una primaria Agenzia Investigativa del Nord Italia ha ipotizzato lo scenario che segue:

Poichè non era dato sapere se e quando sarebbe stato ritrovato il corpo della povera Sarah, (avvenimento che avrebbe potuto realizzarsi anche in poche ore o giorni), la mente criminale della presunta omicida ha organizzato un depistaggio che alla sua povera mente, forse malata, è apparso perfetto.

Sarah sarebbe dovuta apparire vittima di uno stupratore per evitare che venissero ricercati moventi diversi quali quelli per cui ora gli organi inquirenti stanno indagando.

Questa perversa forma di depistaggio avrebbe potuto far ricadere le indagini su svariati soggetti: un corteggiatore respinto, una conoscenza su Facebook, le "cattive frequentazioni" del Padre di Sarah (citate dalla stessa indagata come per altro la pista "rumena" proveniente dalla badante del nonno), escludendo altri soggetti che potessero avere avuto moventi di tipo diverso (se stessa nel caso dell'indagata).

Nell'accordo col padre vi era dunque la violazione del cadavere al fine di poter sostenere l'ipotesi dello stupro seguito da omicidio nel caso di precoce ritrovamento della salma, evento purtoppo non avvenuto.

Certo Michele non si sarà posto il problema di poter lasciare tracce di DNA nel corpo della nipotina, nè la cosa parve interessare Sabrina; per il primo è plausibile l'ignoranza del fatto, per la seconda molto meno.

Ma Michele per aiutare la figlia ci prova, spoglia la nipote (avrebbe potuto gettarla nel pozzo vestita e risparmiare tempo e il dover bruciare vestiti e zainetto) ma non riesce a violare quel povero corpo esanime.

Dopo il fatto Sabrina non ha saputo che il padre non aveva "obbedito" all'ordine di stuprare il cadavere e che se ci fosse stato un precoce ritrovamento nessun segno di violenza sessuale sarebbe stato trovato sul cadavere.

Qui cadono secondo i responsabili dell'Agenzia investigativa tutti i presupposti moventi di carattere sessuale da parte di Michele, quei palpeggiamenti mai in realtà avvenuti, di cui non vi era traccia nè nelle parole nè negli scritti di

Articolo scritto da WASP - Vota questo autore su Facebook:
WASP, autore dell'articolo Perche' Michele Misseri Ha Cercato Di Passare Per Un Necrofilo?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione