Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Perche' Perderemo Questa Guerra Santa


13 gennaio 2015 ore 09:55   di erpidi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 454 persone  -  Visualizzazioni: 605

MALA TEMPORA CURRUNT, SED PEIORA PARANTUR! STIAMO VIVENDO TEMPI NON BUONI, MA PEGGIORI SE NE PREPARANO! Questa è una Guerra e il Mondo Occidentale la sta perdendo. Stiamo perdendo questa Guerra che entrambe le Parti chiamano Santa. La stiamo perdendo perché non ci entra in testa che "loro" sono più forti e invece "noi" pensiamo di esserlo. E non lo siamo. Facciamo un po’ di analisi. Partiamo dai Secoli Bui del Medioevo, sia perché è da lì che nasce l’Islam e le sue deviazioni settarie sia perché è da lì che dovremmo imparare.

Fra l’XI ed il XIII Secolo una setta deviata dell’Islamismo sciita, i Nazariti, imperversò nelle più meno aree dove oggi si è installato il cosiddetto Califfato. Presero il potere nella loro zona con atti che, paragonati ai giorni nostri, erano di terrorismo. Questa corrente dell’Islam sciita era seguace dell’Aga Khan e fu completamente distrutta nella sua potenza da Hulagu Khan nipote di Gengis Khan intorno al 1255. Il modo drastico con cui Hulagu Khan distrusse loro e la loro roccaforte dovrebbe insegnarci qualcosa. Accettò la loro resa senza condizioni (si arresero senza combattere) e poi li massacrò tutti radendo al suolo la loro roccaforte. Dopo questo nessuno ne sentì più parlare.


La loro fama ed il potere che detenevano erano dovuti alle uccisioni a cui essi ricorrevano per ottenere potere, eliminando chi li ostacolava quando il terrore che incutevano in fieri non era sufficiente. Da loro deriva la parola "ASSASSINI"; nella tradizione il termine "assassino", che designa anche la setta, deriverebbe da hashish. In effetti, in arabo "mangiatori di hashish" si dice %u1E25ashsh%u0101sh%u012Bn o %u1E25ash%u0101sh%u012Bn (%u062D%u064E%u0634%u064E%u0651%u0627%u0634%u0650%u064A%u0646 o %u062D%u0634%u0627%u0634%u064A%u0646) [dati scaricati dal Web]. Assassini fanatici e pronti a tutto financo al sacrificio della propria vita (toh! Non vi suona famigliare questo?) uccidevano chi il "Vecchio della Montagna" (il loro capo) indicava ed ordinava dopo averli assuefatti all’uso di hashish promettendo loro il paradiso dove sarebbero stati serviti da coloro che essi uccidevano. Il loro principio fondamentale della sottomissione all'autorità rivelata spiega la devozione fanatica che essi nutrivano verso i loro maestri, ritenuti figure a metà strada tra il semi-divino e semi-umano. Era il periodo del nostro Medioevo…..

Come vedete nella Storia gli eventi si ripetono quasi sempre, adeguandosi all’epoca in cui avvengono.
Sciiti e Sunniti sono le due principali deviazioni in cui si divide l’Islam. Poi ci sono decine di sette scismatiche (sul web ci siamo fermati a 24) più o meno estremiste. Gli Assassini erano una di queste, forse quella che colpisce di più la nostra mentalità non-islamica. Ora tenete bene a mente quello che abbiamo scritto degli Assassini e cerchiamo di capire qualcosa d’altro.

L’Islam è una delle tre religioni monoteistiche al mondo, parte ultima dalla stessa radice del Giudaismo e del Cristianesimo, assorbendone e santificandone luoghi e persone come Gerusalemme e Gesù. È religione compassionevole, basti solo pensare ai ai 5 Pilastri della Fede (Testimonianza di Fede-la Preghiera 5 volte al giorno-Aiuto a poveri e bisognosi-Il digiuno del Ramadan-Il pellegrinaggio a La Mecca), ma non è solo questo. È anche religione di violenza, alcuni esempi? Uno per tutti, la Surat 9 che al 29° versetto recita: "COMBATTETE COLORO CHE NON CREDONO IN ALLAH E NELL’ULTIMO GIORNO, CHE NON VIETANO QUELLO CHE ALLAH E IL SUO MESSAGGERO HANNO VIETATO, E QUELLI, TRA LA GENTE DELLA SCRITTURA, CHE NON SCELGONO LA RELIGIONE DELLA VERITÀ, FINCHÈ NON VERSINO IL TRIBUTO E SIANO SOGGIOGATI". Chiara vero? Abituati come siamo al "porgi l’altra guancia" che ci hanno insegnato come la vedete? Aggiungete a questo che in tutto l’Islam il Corano viene insegnato e mandato a memoria anche a chi è analfabeta, anzi più si è analfabeti meglio uno si ricorda quello che si impara.
Questa versetto della Surat giustifica agli occhi di chi la interpreta come estremista religioso, la Guerra Santa, la cosiddetta Jihãd.
Altro elemento da aggiungere all’equazione "perché vinceranno?".

Ora bisogna aggiungere anche la estrema frustrazione che anima la maggior parte dell’Universo Arabo/Mussulmano che grazie alla globalizzazione si è risvegliato e si è ritrovato lasciato indietro rispetto al resto del mondo.

Se gli togliamo le riserve di petrolio cosa gli rimane?
Gli Arabi hanno dominato gran parte del mondo conosciuto per Secoli, ma oggi, senza il loro petrolio ed il potere economico che ne proviene, conterebbero meno che niente. Semplicemente nella loro stragrande maggioranza sono privi delle capacità e della cultura, che non sono stati capaci di modernizzare, per competere nel mondo moderno.
Hanno regalato al mondo i numeri che usiamo creando di fatto la matematica, hanno salvato per lo scibile umano opere e conoscenze che l’ignavia cristiana aveva distrutto o scordato, hanno creato alcune delle più belle opere di architettura, preservando e migliorando quelle esistenti.

MA!

Tutti i grattacieli nel mondo arabo sono progettati e costruiti dagli Infedeli. I loro aerei, i loro telefoni, i loro sistemi di comunicazione e di divertimento sono progettati costruiti e gestiti dagli Infedeli. Anche le più elementari conduzioni della loro vita di ogni giorno (come per esempio le fogne delle loro città) sono gestite dagli Infedeli. E nulla funzionerebbe se non ci fossero gli Infedeli a curarne manutenzione e andamento.
Non era così che Maometto gli aveva detto che avrebbe funzionato il loro mondo. Gli aveva promesso nel Corano (leggete le Surat 23/48/59) che lo avrebbero posseduto. E tutti i Mussulmani lo sanno perché nonostante tutto, il top dell’acculturamento nel mondo mussulmano consiste preminentemente in uomini –solo uomini- che tutti hanno memorizzato il Corano.

E siccome nulla avviene per loro colpa questa deve essere di altri: gli Infedeli.

Il mondo mussulmano è indietro di 400 anni, se non 500, rispetto al Mondo Occidentale e ciò anche per via della loro gerarchia religiosa. Nei luoghi l’Islam degli estremisti prende piede allontana del tutto il Mondo Occidentale arretrandone la vita di secoli, in Medio Oriente come in Nigeria in Pakistan ed in Afghanistan. Ciò è stato vero anche per il Mondo Occidentale, basti pensare ai secoli bui dal concilio di Nicea sino al Pre-Rinascimento, o alle guerre di religione fra Ortodossi Protestanti Luterani e quant’altri. Con la "sola" fondamentale differenza che il pensiero non strettamente religioso (Illuminismo e Modernismo) è riuscito a prevalere, influenzandone le decisioni, sulle gerarchie religiose del Cristianesimo portandole ad avere sempre meno importanza temporale a differenza dell’establishment religioso mussulmano che ha rafforzato le proprie posizioni e, come tutte le dittature amano fare, imponendo il proprio diktat e mantenendolo rafforzato.

Il peggio è che hanno decine di migliaia di fedeli, se non centinaia di migliaia, che sono pronti inesorabilmente a sacrificare la propria vita perché la loro gerarchia gli dice che è quel che Dio vuole. Che li farà accedere al Paradiso dove saranno serviti e riveriti.

A noi tanto basta per pensare che con queste premesse e gli esempi di suicidi e stragi che quotidianamente (sic!!) l’estremismo Mussulmano del Califfato e di Al Qaeda ci danno siano il segnale che "loro" vogliano vincere e possono farlo. Per via della debolezza intrinseca del Mondo Occidentale.

Dinanzi alle stragi di Parigi abbiamo avuto una reazione di milioni di persone e politici del mondo, ma che si è fatto per la strage dei bambini della scuola in Pakistan di alcune settimane fa? Nulla, abbiamo cambiato canale sul televisore perché le immagini ci facevano male e soprattutto erano lontane migliaia di km da noi. Le stragi della Nigeria, del Pakistan, di Parigi, successive in tempi stretti, ci dimostrano come sia Al Qaeda e sia il Califfato siano capaci di pensare in maniera strategica e colpire dove vogliono perché ormai i Mussulmani vivono dappertutto nel mondo e si sono inseriti nel tessuto Occidentale tranquillamente, spesso risultando più validi degli Occidentali stessi. Nigeria: è fra le maggior produttrici di Petrolio al mondo non sotto il controllo di una Nazione Mussulmana e il mondo Occidentale va a Petrolio. Pakistan: è il principale Alleato in quella parte del mondo per la Coalizione che combatte in Afghanistan, e nonostante alcune permissività verso gli estremisti ha consentito agli Americani di ammazzare Osama Bin Laden che vi si era rifugiato accanto a un’Accademia Militare, la scuola in cui fu fatta strage di bambini era militare. Parigi: tre individui, ben addestrati all’uso delle armi da fuoco sono riusciti a bloccare oltre 80.000 uomini di Polizia, Gendarmeria ed Esercito. Ottantamila! E se invece di tre terroristi in due diverse località fossero stati sei in quattro località diverse magari sia nell’area di Parigi sia in quella di Lione?

Noi riteniamo che le azioni di Parigi siano state un mero test per valutare la validità della reazione francese e la loro capacità su un territorio dove la presenza Mussulmana è pari al 20% della popolazione.
Se i tre terroristi avessero preparato l’azione meglio sul piano organizzativo avrebbero ottenuto di più. Analizziamo: (i) sbagliano l’indirizzo rischiando di allertare la reazione delle forze di sicurezza prima della loro azione, (ii) perdono una scarpa nel corso dell’azione stessa e un documento nell’auto che abbandonano senza distruggerla per eliminare gli indizi, (iii) scappano rubando altre auto e alla fine si barricano nel primo posto che trovano. (iv) Cosa sarebbe successo se invece di pianificare un’azione suicida avessero programmato una via di fuga con auto rubate ma lontane da Parigi? Un rifugio sicuro in cui nascondersi gli avrebbe permesso di far calmare le acque e commettere ulteriori stragi. Per noi questa cellula di tre individui(la perfetta cellula clandestina) è stata attivata per testare la capacità di reazione, con individui ben addestrati (l’uccisione del poliziotto era obbligatoria, scusate la efferatezza del pensiero, in combattimento non puoi rischiare di lasciare dietro di te un nemico ferito –non puoi sapere quanto né puoi permetterti di verificarlo- devi finirlo per proteggerti le spalle, quindi l’uccisione del poliziotto dà il metro dell’elevata "combat readiness" dei due fratelli), ma in definitiva spendibili. Con due azioni separate hanno impegnato migliaia di persone che hanno dovuto essere distratte da altri bersagli sensibili al terrorismo o alla criminalità. Ribadiamo: che danni ci sarebbero se domani venissero attivate contemporaneamente una dozzina dei cellule, con vie di fuga ben programmate per permettergli di muoversi poi su altri bersagli? Non è un'azione così difficile. Il Mossad lo fa da anni, lo ha fatto e sempre con successo, sin da quando fece saltare (si chiamava l’Irgun allora) l’Hotel David a Gerusalemme.

Questi estremisti mussulmani sono ben preparati, hanno denaro, ricavano aiuto dalla globalizzazione, dal Web, dalla tecnologia. Molti di quelli che comandano sono stati addestrati (ahinoi!!) dal Mondo Occidentale quando l’Unione Sovietica invase l’Afghanistan rimediando la prima sconfitta militare vera della Russia dalla Guerra di Crimea nel XIX Secolo…. E anche dall’URSS che ha addestrato migliaia di mussulmani.

Hanno imparato dagli errori di chi li ha preceduti morendo quando hanno sbagliato. Ricordiamoci che, posto che sia vero quello che si evince dalle informazioni sul Web, per arrivare ad Osama Bin Laden gli USA dovettero usare la armi dell’Intelligence non tecnologica, perché il loro bersaglio non operava tecnologicamente.

Ricordiamoci anche che i Mussulmani sono sempre stati eccellenti combattenti e che molti di quelli pronti al sacrificio hanno avuto svariate possibilità di addestrarsi sia in campi di addestramento (nella Libia di Gheddafi, nell’allora Cecoslovacchia, nel Califfato) sia sul campo di battaglia (nella ex Jugoslavia, in Cecenia, in Afghanistan, in Irak). Hanno armi di ogni sorta e denaro per comprarle. Petrolio, rapimenti, estorsioni, hackeraggio, sovvenzioni sottobanco da parte di molti Paesi Arabi sono le loro fonti.

"Noi": non siamo preparati a resistergli e perderemo alla fine. Cosa ci manca per vincere?

Perche' Perderemo Questa Guerra Santa

La loro stessa efferatezza, la loro stessa ferocia, il loro pragmatismo a 360°. Siamo privi di una leadership valida. Siamo troppo Cristiani e troppo Liberals e per questo troppo poco dotati di istinto di conservazione della specie.
Non abbiamo i capi politici che possano indicare una strategia univoca e valida a resistere ad una Guerra/Guerriglia Santa che fa della polverizzazione delle azioni il proprio cavallo di battaglia. In una guerra normale gli obiettivi sensibili sono facilmente identificabili e pertanto difendibili. Qui no. Ogni palazzo di appartamenti, ogni Centro Commerciale, ogni Chiesa o Sinagoga o Cinema o Stadio sono bersagli attaccabili. Un solo operatore suicida con un chilo di plastico può far saltare in aria la curva gremita di uno stadio o una chiesa. Come lo fermi? Come lo previeni? Un drone da 150 Euro imbottito di Plastico o con una fiala di virus letali o di gas mortali può fare una strage volando su una manifestazione o in una stazione. Come lo fermi?

Non è la sorveglianza dei punti sensibili che oggi ci salva, perché una sorveglianza vuol dire routine e la routine abbassa l’attenzione. Chiudiamo la stalla dopo che i buoi sono scappati. Come al solito
Migliaia di migranti entrano in Europa tramite le nostre coste, quanti terroristi dormienti pensate si stiano infiltrando o si sono già infiltrati? Aiutati poi da mussulmani simpatizzanti residenti in loco regolarmente potrebbero andare "in sonno" e poi svegliarsi in gruppo. Questo è il sistema [di successo] usato dal Mossad che può contare in tutto il mondo sull’aiuto delle comunità ebraiche locali. Quando poi si parla di sospendere l’Accordo di Scenghen e attivare i controlli alle frontiere c’è chi si oppone, il 12 Gennaio 2015 lo ha fatto l’Italia, altra castroneria dei nostri politici Italioti (crasi di Italiani e idioti).

Serve una forza di intelligence sviluppata sia in senso tecnologico, imparando dagli USA che quando si tratta della propria Sicurezza Nazionale se ne fregano altamente di tutti, sia in senso più tradizionale con infiltrati e informatori (entrambi a rischio di essere scoperti ed ammazzati senza pietà) e il caro vecchio lavoro di polizia. Ma invece di investire nel settore cassiamo le spese di ogni organo di polizia e regaliamo soldi ai migranti. Perché l’Occidente non impara dai due migliori servizi di intelligence al mondo, il Mossad Israeliano e il vecchio KGB, oggi FSB?

Perderemo perché non siamo capaci di accantonare quei principi libertari e morali che abbiamo conquistato ma a cui ci aggrappiamo ferocemente senza capire che sono la nostra debolezza. Che ci frega se chi marcia contro il fondamentalismo islamico attua a casa sua un feroce controllo della stampa se è utile a difendermi dal pericolo che il fondamentalismo rappresenta? Oggi al Mondo Occidentale serve difendersi e non essere "liberi"… di rovinarsi.

Il nemico del mio nemico è mio alleato!

Perderemo perché non abbiamo una Leadership forte. Mezze figure di governanti hanno sfilato domenica, mezze calzette comandano le Nazioni-guida. Ci mancano i Churchill o i Roosevelt (Theodore o Franklin D.), i Truman o al limite i Sarkosy al posto degli odierni imbelli Hollande e Obama.

Una civiltà quando tocca il suo apogeo non può che calare sotto i colpi di chi è meno civile e quindi con meno freni inibitori. La Storia lo insegna, Roma, l’Impero Cinese, quello Moghul, i Califfati Arabi in Spagna, l’Impero Inglese, l’Impero Azteco, la Francia dei Borboni. Nel momento in cui il loro sviluppo e successo son stati ai massimi un’implosione meno acculturata li ha castigati. Che si chiamino invasioni barbariche o conquiste esterne poco conta.

Perderemo perché quel che manca a noi e che difficilmente riusciremo ad avere è un po’ di sano, efferato e violento spirito medievale; perché non abbiamo il coraggio di pensare (non parliamo poi di agire per favore!) che a chi ci attacca e ci minaccia di morte vada risposto con la sua stessa ferocia dovunque esso sia senza pregiudizi, scrupoli e pietà.

Che diceva Mao Tse-Tung? « La rivoluzione non è un pranzo di gala; non è un'opera letteraria, un disegno, un ricamo; non la si può fare con altrettanta eleganza, tranquillità e delicatezza, o con altrettanta dolcezza, gentilezza, cortesia, riguardo e magnanimità. La rivoluzione è un'insurrezione, un atto di violenza con il quale una classe ne rovescia un'altra. ». "Loro" lo hanno capito e lo attuano spietatamente, "noi" NO!, per questo perderemo!!!

Se vogliamo salvarci dobbiamo accantonare i principi del Cristianesimo e del Liberalismo. Ma non ci riusciremo pertanto perderemo. Non oggi forse, ma domani. E perderemo di bruto. Noi non vedremo (speriamo) questa sconfitta che sarà disastrosa per la nostra civiltà, ma i nostri figli e i nostri nipoti sì.

Mala Tempora Currunt, sed Peiora Parantur! Stiamo vivendo tempi non buoni, ma peggiori se ne preparano! [Testi citati e mappe: scaricati dal web] [continua]

Articolo scritto da erpidi - Vota questo autore su Facebook:
erpidi, autore dell'articolo Perche' Perderemo Questa Guerra Santa
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione