Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Pietro Taricone, L' Ultimo Volo


29 giugno 2010 ore 12:15   di Spike  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 1079 persone  -  Visualizzazioni: 1629

Lui era Pietro, Pietro e basta. La scommessa l'aveva vinta interpretando se stesso nella grande casa, nessuno riuscì più a cambiarlo. L'ultimo uomo, era forse questo il clichet, cui amava ispirarsi.

Forte, ma tutto sommato tenero, aveva quasi paura di mostrarsi sotto questo aspetto, la sua finta sfrontatezza la vestiva per proteggersi dall'inquinamento esterno. Dai registi a chi gli suggeriva di vestire anche nei backstage, i panni dell'ultimo ruolo.
Credeva di parlare lo "stradese", quella lingua a metà, tra il sacro e profano e comunque, rivolta pubblicamente nel modo più spregiudicato possibile, in realtà cresceva, seguiva se stesso ed il mondo che lo circondava, aggiustando il tiro, come tutti. Tenace assertore delle "brutte verità", non faceva mistero delle sue comparse a scopo di lucro, ben sapendo di inimicarsi i molti sostenitori delle "belle bugie", ma a lui questo non interessava.


Credeva in se stesso, sino in fondo, anche quando, con la compagna Kasia decise di preparare una famiglia alla piccola Sophia, concedendosi in modo convenzionale alla vita di coppia. E Kasia seppe affrontare il suo ruolo di madre e moglie, assecondando con entusiasmo il difficile Pietro, seguendolo anche nei suoi hobby più anticonformisti. Volava anche lei, anche lei con la stessa passione e gli stessi rischi. Recentemente il suo paracadute non volle saperne di aprirsi, ma tutto andò per il meglio, grazie alla vela di emergenza e soprattutto, al suo sangue freddo.

A Pietro l'aria piaceva, forse perchè lassù poteva essere se stesso, senza dover interpretare alcun ruolo, se non il suo. Guardare il mondo dall'alto, nella sua bellezza, nella sua purezza, è cosa che capita solo a chi vola. Ed anche in quel suo ultimo volo, da 2000 metri, le emozioni debbono essere state alle stelle, da vivere attimo dopo attimo. La terra si avvicina neppure tanto in fretta, ma si avvicina, il suo paracadute si è aperto, regolarmente.

Trasformare l'energia verticale in energia orizzontale, una vera e propria "flare", è cosa quasi spontanea, automatica, ma lì qualcosa non ha funzionato. La velocità di discesa non è diminuita e l'impatto è stato estremo. Gli era già capitato, come capita a tutti, di sbagliare il punto di contatto, finendo in mare e non sulla spiaggia, ma aldilà del bagno e delle risate, era stata solo una nuova esperienza, nulla di grave. Ieri però, si è aggiunto qualcosa, forse l'odiosa ma sempre vittoriosa, parola "fine", che accompagna la vita di ogni essere umano.

Vola alto Pietro, per tutti sarai sempre e soltanto Pietro, come tu hai voluto che fosse, sin dall'inizio.

Articolo scritto da Spike - Vota questo autore su Facebook:
Spike, autore dell'articolo Pietro Taricone, L' Ultimo Volo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione